Morphe Arreda

Scuola, ira dell’Einaudi-Mattei: Della Penna distrugge il polo professionale

07/12/2015 di
aula-scuola-banchi

aula-scuola-banchiEleonora Della Penna nel mirino di un numero sempre crescente di scuole che protestano per il piano di dimensionamento firmato dalla presidente. Dopo Majorana, Manzoni e liceo di Minturno ora alza la voce l’Einaudi Mattei: “La Provincia – si legge in una nota della scuola guidata dalla dirigente Rosalba Rosaria Bianchi – per costituire a Latina un Liceo Linguistico autonomo decreta di farlo a spese di un altro Istituto l’I.I.S Einaudi-Mattei, distruggendone l’autonomia e regalandone i frammenti parte al Vittorio Veneto-Salvemini e parte al Galilei-Sani. Tutto questo ha un solo intento quello di recuperare una presidenza e una sede, sede di cui non ha bisogno visto che, ricollocando il Vittorio Veneto nella sede storica di Viale Mazzini, si liberano i locali del vecchio Istituto Sani-Salvemini”.

Dure le accuse alla Provincia: “Quello che è stato fatto dalla Provincia di Latina – scrive l’istituto Einaudi-Mattei – è veramente assurdo come è possibile pensare di realizzare un piano di dimensionamento su presupposti che prendono in esame la distruzione di un importante Polo Professionale come l’I.I.S. Einaudi-Mattei che con i suoi 805 alunni e le sue 44 classi è nel pieno diritto di mantenere la sua autonomia. A tal riguardo si vuole ricordare che su proposta dell’amministrazione provinciale solo tre anni fa, nell’a.s. 2012-13, fu deciso di dare vita all’Istituzione di un Polo Professionale con le sedi associate Einaudi-Mattei, complessivamente avevano insieme circa 600 allievi e 36 classi. Nel corso di questi anni con un’offerta formativa comprendente il Socio-Sanitario, l’Odontotecnico, i Servizi Commerciali, Manutenzione e Assistenza tecnica con le opzioni: Lavorazioni alle macchine Utensili, Manutenzione Mezzi di Trasporto, Apparati, Impianti e Servizi Tecnici Industriali e Civili, si è arrivati ad avere complessivamente 805 allievi e 44 classi. Numeri che parlano da soli della validità di questa Istituzione Scolastica che in regime di sussidiarietà integrativa rilascia al termine del terzo anno anche i Diplomi di Qualifica Professionale: Operatore Meccanico, Elettrico, Termico, Elettronico e Amministrativo-Segretariale.

manifestazione-studenti-latina-56897282Adesso è sempre la Provincia, nonostante il successo sul territorio, a non ritenere più valida la sua stessa precedente proposta. Non è contraddittorio? Si decide, inoltre, di distruggere l’unico polo professionale presente nel Comune e nella Provincia di Latina frammentando e unendo la sezione Einaudi al Vittorio Veneto-Salvemini (attualmente di 495 iscritti nel diurno e  circa 100 nel serale) e la sezione Mattei al Galilei-Sani (attualmente di  circa 810 iscritti).

Si tratta di un’operazione – continua l’istituto – che disattende in toto le direttive della Regione (legge n.111/2011) riguardo la riorganizzazione didattica territoriale: le linee-guida prevedono, infatti, l’informazione preventiva e l’approvazione degli istituti interessati nonché delle famiglie e degli studenti senza contare il fatto che il provvedimento incide negativamente sulla qualità dell’offerta formativa. In tutto questo chi ha considerato i problemi della didattica?

scuola-mattei-latinaÈ questa la Buona Scuola voluta dal Governo? Invece di cercare di creare nuovi istituti a spese di altri non si dovrebbero favorire e potenziare le risorse interne di ciascuna scuola? Non si dovrebbero innalzare, secondo le linee programmatiche nazionali (legge 107/2015), le competenze degli studenti? Si sta mortificando l’istruzione professionale a vantaggio di quella degli istituti tecnici! La scuola ha operato nel tempo anche un investimento di risorse economiche, professionali e personali per il successo di questi indirizzi e dispone oggi, oltre ai laboratori dei vari settori di orientamento, di un moderno laboratorio odontotecnico e in via di realizzazione di un secondo laboratorio odontotecnico, di un nuovo laboratorio nel settore elettrico per la realizzazione di impianti Automatici e Domotici. Oltre a ciò in questi giorni sono stati ultimati i lavori per la realizzazione della rete WI-FI in entrambe le sedi, sono stati avviati i lavori per la realizzazione di un laboratorio motoristico e di un laboratorio grafico, sono in atto la realizzazione di alcuni progetti finanziati dal MIUR e tant’altro. Non si sta facendo spreco di denaro pubblico e non si stanno investendo risorse economiche in continui spostamenti di sedi e segreterie?”.


eleonora-della-pennaInoltre la scuola denuncia un episodio molto grave:
“Giunta voce di quanto stava accadendo, senza ufficiale comunicazione, il 3 dicembre alle ore 11 il presidente della Provincia e i suoi collaboratori ci ricevevano e ascoltavano le nostre ragioni. Non sapevamo però che la nostra fine era già stata decretata il giorno precedente, 2 dicembre, con un atto firmato dal presidente alle 16,30″.

MANIFESTAZIONE. Considerando i disagi denunciati da diversi istituti è probabile che al più presto si organizzi una manifestazione comune contro i tagli e gli accorpamenti decisi dalla Provincia. Giovedì è il giorno indicato per la manifestazione con la partecipazione di diverse scuole di Latina.

  1. forza ragazzi fatevi sentire… dovete essere tanti… in prima fila quelli del quinto anno… da loro prenderanno i voti alle prossime elezioni… l’unione fa la forza… non siate immaturi che poi molti di voi vanno a spasso a Panorama…. difendete i vostri interessi…