Morphe Arreda

Elezioni, Zingaretti: “Basta tagli, chi è di Latina non deve partorire a Roma”

29/01/2013 di
nicola-zingaretti-latina24ore-98567782

«Basta con i tagli, basta con la strategia dei ticket» per ripianare il disavanzo, «lotta al precariato» e ai tagli lineari, che sono «strategie ragioneristiche». Così il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio Nicola Zingaretti che oggi ha incontrato il direttivo dell’Ipasvi (Federazione nazionale collegi infermieri professionali, assistenti sanitari e vigilatrici d’infanzia) nella sede di Roma.

Per Zingaretti «ora dobbiamo scrivere il piano sanitario, e vogliamo farlo insieme a tutti gli operatori, perché non ho nulla da nascondere né ho santi in paradiso. Indaghiamo con l’accetta nelle zone grigie dove ancora ci sono truffe che ci rallentano». Serve «pulizia, trasparenza, legalità: va rilanciata la centrale unica degli acquisti e stabilire una valutazione per obiettivi dei dirigenti. Diciamolo: non è possibile che siano tutti eccellenze».

Questo, per il candidato, «aiuterebbe anche la convivenza tra strutture pubbliche e classificate». L’ex presidente della Provincia ha parlato poi di «fallimento dei tagli lineari e delle macroaree, che hanno distrutto le province. Uno si cura a Latina e poi deve andare a partorire a Roma: ci credo che la gente poi prende i forconi, perché è palese che c’è una distorsione rispetto alla vita». La risposta è piuttosto «la sanità di territorio, le case della salute, che tutti dicono di fare ma nessuno ha fatto».

  1. avanti con gli slogan elettorali come spot pubblicitari che promettorno l’impossibile.
    Questi partiti fossili mi costringono a votare il MoVimento 5 Stelle.

  2. basta non se ne può più delle promesse mai mantenute! BASTA!!! siete tutti uguali ripetete come litanie le stesse cose da decenni, se solo aveste mantenuto 1% delle frescacce sparate a vanvera durante le campagne elettorali oggi vivremmo in un paradiso terrestre anzichè in un inferno!

    Anch’io voterò il M5S.