ESTORSIONE, DI SILVIO ARRESTATI DALLA POLIZIA

03/09/2008 di

Due componenti della famiglia Di Silvio sono finiti in manette per estorsione, usura e spaccio di droga.


Gli agenti della Squadra Mobile, hanno tratto in arresto – in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Latina – Ferdinando Di Silvio di 33 anni ed il nipote, omonimo, di 19 anni. Le indagini della polizia erano partite nello scorso mese di maggio quando, costretto da continue e pesanti minacce, un operaio di Latina di 22 anni aveva denunciato alla polizia essere vittima di costanti e gravi intimidazioni da parte dei due. Il ragazzo, aveva raccontato di aver acquistato, in un’occasione, da Ferdinando Di Silvio, il più giovane, alcune dosi di cocaina per uso personale, versando il denaro richiesto. In seguito al primo acquisto, però, si era visto costretto, con minacce, rivolte anche alla famiglia, e continue visite sul posto di lavoro, ad acquistare altra cocaina dallo stesso spacciatore. In difficoltà economica, l’operaio – non riuscendo a saldare il debito – era stato poi costretto a chiedere denaro in prestito allo zio di Di Silvio, che gli aveva applicato tassi usurari del 1.738%. Così, è entrata in azione la Polizia che, questa mattina, ha posto la parola fino all’intera vicenda. La moglie di Ferdinando Di Silvio, il 33enne, è stata denunciata a piede libero per concorso in estorsione.

 

  1. Secondo me, con le “protezioni” di cui godono, fra pochi giorni i due arrestati ce li ritroveremo tra le scatole. Liberi di fare tutto quello che gli pare, come sempre. Almeno, stavolta qualcuno ha trovato il coraggio di denunciarli. E’ anche vero che questa persona… i “guai” con i Di Silvio se li

  2. viviamo piu o meno tutti a latina…siamo stanchi delle prepotenze dei soliti personaggi…

  3. mi domando come facciano certi avvocati di prim’ordine a difendere questa gente, si prendessero qualche avvocato d’ufficio cos

  4. UN’ALTRA COSA IMPORTANTE..STAVO MANGIANDO AL RISTORANTE CHE SI TROVA A BORGO PIAVE SI MANGIA BENE E NON SI SPENDE MOLTO CI VADO SPESSO,MENTRE ENTRAVO SEDUTO A UN TAVOLO C’ERA UNO ZINGARO CON UN FIGLIO PICCOLO CHE MANGIAVANO A ROTTA DI COLLO AVEVANO I PIATTI PIENI DI SCAMPI PESCE ORDINAVANO E METTEVANO TUTTO IN DEI RECIPIENTI DI ALLUMINIO CHE USIAMO IN CUCINA,ALLA FINE DOPO CHE

  5. commento di basso livello….

    lo sai come mi hanno silurato alle elezioni?
    mettendo la mia lista come ultima presentata quando non lo era.
    Analizzando la mia lista per 8 ore pur di trovare qualcosa che non andava (le altre liste analizzate per soli 20 minuti).
    Alla fine ero fuori per una siola firma mancante…
    E siccome ero a conoscenza di firme false su altri moduli ho chiesto copia di tutti i fascicoli di presentazione delle altre liste per verificarli, la commissione mi ha negato l’accesso agli atti in nome della privacy e nonostante il Garante della Pivacy sia intervenuto dicendo che io avevo diritto agli atti e sottolineando l’incompetenza della commissione elettorale, gli atti non mi sono stati dati. Sicuramente per paura che io scoprissi qualcosa che non andava anche nelle altre liste.

    quindi mi hanno voluto silurare perch

  6. non ci siamo capiti io ti stavo dando ragione!!! mi sono informato anche io riguardo la storia delle liste, appunto dicevo che per silurarti in questo modo subdolo

  7. x Mario. Di quelle allegre famigliole alla “mulino bianco” ci siamo rotti le scatole un po’ tutti. Senza distinzione di orientamento politico, x giunta. Non sopporto l’idea che la citta’ possa essere “ostaggio” di queste persone. Per fortuna, qualcuno ha avuto il coraggio di denunciarli (mandandone due in galera). Non e’ molto, ma

  8. Caro Luigi se vuoi che alle prossime elezioni non ti escludano di nuovo secondo me dovresti farti tanta tanta pubblicit

  9. caro Luigi, qui si commenta la vicenda Di Silvio, le tue vicissitudini elettorali cosa mai c’entrano ? Non

  10. sinceramente di rispettabile uomo politico non vedo nessuno….

    non posso considerare rispettabile chi prende continuamente in giro i cittadini, chi pensa solo ai propri interessi e soprattutto chi permette ai delinquenti di proliferare.

    Senza dimenticare che molti di questi aministratori eletti soprattutto nelle file della maggioranza hanno fatto la cortw ai Di Silvio e ad altri per avere un loro appoggio elettorale…

    Senza dimenticare che consiglieri di maggioranza si facevano attaccare i manifesti da pregiudicati ai domiciliari… che dopo aver minacciato tutti gli altri ragazzi che attaccavano i manifesti e dopo varie risse dono stati arrestati.

    Ma tu continua pure a considerare questa classe politica rispettabile….

  11. e ho dimenticato le varie minacce fatte sotto campagna elettorale nei confronti di lavoratori con contratti a termine, minacciati di essere mandati a casa se loro e le proprie famiglie non avessero votato per la maggioranza…

    Qualcuno spero si chieder