Pusher offre mille euro per evitare l’arresto

30/01/2014 di

Ha offerto mille euro ai carabinieri per non essere arrestato. È finito così in manette un pusher 33enne del Gambia, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, sorpreso dai militari nei pressi della Stazione Termini a vendere marijuana. L’accusa, spaccio di sostanze stupefacenti ed istigazione alla corruzione. È successo ieri quando i carabinieri della Stazione Roma Aventino, in via Giolitti, hanno notato lo straniero mentre cedeva una dose di marijuana e lo hanno arrestato. Il pusher, a seguito della perquisizione, è stato trovato in possesso di ulteriori 20 grammi di marijuana e di 200 euro in denaro contante, probabile provento della sua attività illecita, tutto sequestrato dai carabinieri.

Il pusher dopo l’arresto, nel corso delle operazioni di identificazione ha tentato di corrompere i carabinieri, offrendo loro 1000 euro in contanti, per ottenere la liberazione. Accompagnato in caserma è stato trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo, la droga e il denaro sono stati sequestrati.