Bancomat clonati, tre arresti della polizia Postale

14/07/2014 di
bancomat_manomesso_latina

bancomat_manomesso_latinaLa polizia postale ha arrestato tre persone accusate di clonare i bancomat. Si tratta di tre bulgari che avevano una base operativa tra Anzio e Nettuno. Secondo l’accusa avrebbero colpito anche in uffici postali a uffici postali a Latina, Aprilia, Sabaudia, Sezze, Terracina Cisterna e Sperlonga.

Gli arresti sono stati operati in esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Tribunale Ordinario di Roma su richiesta dalla Procura Distrettuale della Capitale. In manette una donna e due uomini.

  1. Arriva un avvocato,( i 2 bulgari magari non parlano bene l’italiano, ma l’avvocato ce l’hanno) e li fa scarcerare.
    Anche io voglio mettermi a clonare bancomat. Mi verrebbe da mettermi in contatto con i 2 bulgarii e farmi spiegare come funziona l’impresa. Quindi mi faccio dare anche l’indirizzo dell’avvocato. Piazzo qualcuno di questi meccanismi in giro per le banche (magari il venerdì sera) e ho due giorni di tempo per clonare un bel po’ di carte. E arrotondare il mio stipendio, visto che anche questo governo ha deciso di rimandare di un altro anno l’adeguamento economico della mia categoria. Al giudice dirò che era una forma di adeguamento del mio contratto di lavoro al costo della vita. Mi crederà? E caspita! Se ha scarcerato quei “due”… perché dovrebbe tenere dentro me?

  2. da quando la bulgaria e la romania fanno parte della UE stiamo diventando un paese colonizzato…. e mi dispiace che tanta gente non se ne accorge nemmeno…!!!