Una violenta mareggiata danneggia il lido di Latina

25/06/2014 di
latina-spiaggia-erosione-4098561200

latina-spiaggia-erosione-4098561200Una violenta mareggiata ha “mangiato” la spiaggia di Latina stanotte. L’erosione sta creando notevoli disagi. In alcuni casi l’acqua ha portato via ombrelloni e lettini sistemati negli stabilimenti. Il Comune sta valutando la situazione insieme agli operatori. Servono interventi urgenti per riportare la situazione alla normalità.

“Come amministrazione – commenta Gianluca Di Cocco – lo avevamo denunciato mesi fa sia il sottoscritto come assessore alla Protezione civile e al turismo che il collega assessore all’Ambiente Fabrizio Cirilli. I fondi erogati e gli interventi della Regione Lazio per il territorio pontino erano insufficienti e la passività con cui la stessa amministrazione capitanata da Zingaretti ha affrontato la questione rasenta il ridicolo.

Ancora oggi chi risiede alla Pisana, sta tergiversando nel mettere in cantiere ciò che come Comune di Latina avevamo progettato per la lotta all’erosione e il prodotto ottenuto per questa inattività è quello che da questa mattina è sotto gli occhi di tutti, una spiaggia erosa di altri metri.

Oggi purtroppo, la legge vieta un intervento lungo la costa, a settembre, l’ente Regionale “DEVE” intervenire, non può continuare a mettere la testa sotto la sabbia (quella che è rimasta ) a discapito di tante attività imprenditoriali presenti e delle abitazioni esistenti”.

  1. Ma non c’erano stati dei finanziamenti in tempi non sospetti x poter rendere la marina di latina più bella e cercare di tamponare alcuni fenomeni tipo questi?????

  2. Ma perchè abbiamo il mare a Latina??? Mi son perso qualcosa nella mia vita….

  3. di cocco sei un troglodita.. per fortuna la legge viene interventi lungo la costa!!!
    che distruggerebbero le spiagge più a sud di sabaudia che se permetti sono da tutelare più del lungomare di latrina che ormai è stato distrutto.. distrutto dalle stesse opere di difesa della costa fatte più a nord…

  4. quanto parli di cò! le case sulla spiaggia vanno demolite, e subito, se nn ce pensi tu ce pensa la natura….volemo tutti lidi sulla spiaggia e tutti hotel sulla parte del marciapiede al di la della strada pedonale..hai capito di cò prossimo parrucca

  5. Quando parla di legge, parla del ripascimento che non si puo’ fare durante la stagione balneare, ma da settembre in poi. Per quanto concerne le case concordo che andrebbero demolite, ma le stesse hanno regolare licenza edilizia perche’ esistenti ante 78 .

  6. non ho mai visto tanti incapaci a lavoro tutti insieme. il comune di latina penso sia l’unico esempio in italia. si stanno spendendo milioni di euro per la sistemazione del litorale e poi non si può stendere un asciugamano sulla spiaggia. (marciapiedi e piste ciclabili) che fatte così non servono a nulla e i lavori stanno anche creando più disagi perchè fatti d’estate intelligenti (reddito di cittadinanza per le imprese che vi lavorano amici degli amici). poi non parliamo delle terme scavati tre pozzi spesi un sacco di soldi poi il nulla assoluto, e noi che il mare lo amiamo veramente stiamo a guardare, basta guardare, accompagnamoli tutti a casa questi incapaci. a i lavori che stanno facendo sono fatti da schifo il collaudo io non glielo passerei mai.