Tagli alla sanità, Forte: “Qualcuno agita le acque”

30/09/2010 di
aldo_forte_73f578efr6f76783564

“L’annuncio della presidente Polverini sul rating certificato dall’agenzia Standard & Poor’s è la migliore risposta alle critiche di questi giorni sul lavoro che stiamo portando avanti in ambito sanitario”. A dichiararlo è Aldo Forte, assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio.

“Da un lato – aggiunge l’assessore Forte – c’è chi continua ad agitare le acque, dall’altro chi lavora con senso di responsabilità. Da un lato c’è chi, con trovate demagogiche, deforma la realtà agli occhi dei cittadini nel tentativo di coprire le proprie responsabilità passate sulla drammatica situazione in cui abbiamo trovato la sanità laziale. Dall’altro chi invece, con senso di responsabilità, si è caricato sulle proprie spalle fardelli altrui e sta lavorando per dare un futuro a questa regione e, soprattutto, ai suoi abitanti”.

  1. che cosa si deforma? è l’UDC che ha deformazioni sulle alleanze politiche per amministrare con chiunque!!!!! UDC che nega la fiducia al governo di berlusconi di DX la stessa UDC al governo della Regione Lazio con la DX, però in altre regioni governa con la SX, e se poi andiamo a vedere nelle province e comuni d’italia ci sono variegate ed avariate maggioranze tenute insieme non si sa con quale coerenza ideologica.
    Inoltre l’indebitamento pubblico della regione lazio è costituito prevalentemente dalla sanità colabrodo mal amministrata dalla ex giunta Storace! Forse il rispettabile ma inesperto signor Forte (vista la giovane età) non s’è accorto che lo stesso Storace è al governo della regione insieme alla Polverini!!!

    Che Dio ci aiuti carissimo Forte, il popolo è disorientato e stanco delle bizze pesudopartitiche di leader egocentrici.

  2. sinora Forte si è caratterizzato per difendere soprattutto i suoi interessi e quelli del potente papy

  3. Ma il bambino prodigio Forte Jr.quando apre bocca e pronuncia quei vagabondaggi dialettici che sovente fa, sa quello che dice e di cui parla? Il ragazzo,ancora studente di cinismo e opportunismo politico ai soli fini personali e della sua famiglia, Ed in questo va detto, ha un personal trainer di provate capacita’cioe’ il padre; quando parla di sanita’ sa che il sig Storace, suo compagno di banco in Regione, e’ pressoche’ l’unico responsabile del DISASTRO DELLA SANITA Laziale? ereditata da Badaloni con ca 3 mld di deficit LIEVITATI a 10mld con la cura Storace? MA LADY ASL, LE CARTOLARIZZAZIONI( cioe’ vendita a privati di vari ospedali regionali fatte sempre dal famelico Storace), ecc.ecc. gli dicono nulla al ragazzo????? Ma allora di che parliamo? di ipocrisia, di truffaldineria, di trasformismo ecc. Tanto questi personaggi delle cose importanti e del bene comune, non gliene frega nulla, i problemi sono quelli della gente comune, che paga tanto e non ha nulla in cambio, che non ha un’Ospedale degno di questo nome, anzi questi lo vogliono ridimensionare, Pensate un po’? stanno distruggendo tutto quello che i ns. padri con enormi sacrifici ci avevano lasciato. VERGOGNATEVI e andatevene invece di continuare a prender in giro il popolo.

  4. Eccolo quà. Ti pareva. Ormai fa parte di una prassi collaudata: dare sempre la colpa a chi aministrava prima. E’ il primo comandamento dei dastri. Si dimendica di dire che quanto la destra Storaciana prese possesso della regione Lazio, ha ereditato dalla sinistra tre milioni di euro e quanto è stato mandato a casa non solo non ha azzerrato i mali della sanità come promesso in campagna elettorale, bensì il debito è stato lasciato tre volte di più. Vuole dare un futuro agli abitant del Lazio. Ci dico come e dove prenderà i soldi. Forte piccolo, fai meno demagogia politica. I sindaci si Gaeta, Sezze, e Priverno vogliono sapere se i loro ospedali vengono chiusi. Invece di girare intorno al problema, gli dia una risposta subito.

  5. incredibile ma vero! Già da qualche giorno la stampa locale LatinaOggi e La Provincia danno per scontata un allenaza tra l’UDC di Pontinia oggi all’opposizione ed il PD del Sindaco in carica per le prossime elezioni di marzo 2011, dunque al Governo nazionale sono all’opposizione con il PD, in Regione Lazio sono in maggioranza con il PDL, stessa cosa in Provincia di LT invece alle prossime comunali a Pontinia andranno con il PD !!??!! Alla faccia della coerenza ideologica e rispetto verso l’elettorato questi sono VERI CASINISTI !

  6. ieri sui binari della stazione FS di Sezze per solidarietà con il Sindaco di Sezze PD c’era anche il Sindaco PD di Pontinia per protestare (giustamente) contro la chiusura del nosocomio Setino da parte delle Giunta Regionale della Polverini PDL – UDC – LA DESTRA di Storace, mi domando con quale coraggio il Sindaco di Pontinia può allearsi con questi?
    Ma il segretario del PD di Pontinia che dice? E il segreatrio del UDC di Pontinia che pensa di questa situazione ambigua?

  7. Storace ha ereditato 3 mld di debiti da Badaloni, il quale non aveva aperto alcun ospedale, ma ha chiuso quello di Cori ed altri in altre provincie del Lazio, Storace al contrario con la sua cura ha aperto tre importanti ospedali a Roma e nel Lazio, naturalmente qualcosa da pagare lo ha lasciato, ma la CURA MARRAZZO sembra abbia lasciato 25 mld. di buco ed occupato tante sedie.
    Forte forse farebbe bene a calmarsi un po’ sia Lui che il Paparino, a quanto pare hanno costruito ben poco per la nostr Provincia, se la memoria non mi minganna gli ospedali di Sezze e Priverno erano gia’ in smobilitazione con provvedimenti di Marrazzo/Montino. Quelli che sono andati sui binari sono gli stessi che hanno contribuito a fare chiudere le aziende in Provincia
    buon lavoro.

    Buon lavoro

  8. ALDO FORTE impara ad amare il tuo comprensorio sei solo un xxx