Al Palazzo di Vetro un distributore di acqua self service

09/04/2014 di
acqua-self-service-latina-palazzo-vetro

Arriva un nuovo distributore d’acqua a Latina. “AcquaSelf” sarà inaugurato sabato 12 aprile alle ore 11:00 in viale Pier Luigi Nervi presso il Centro Commerciale Palazzo di Vetro. La casetta eroga acqua filtrata e debatterizzata, controllata attraverso periodiche analisi di laboratori certificati. Gli utilizzatori potranno scegliere tra acqua naturale, refrigerata e refrigerata-gassata al prezzo di 5 centesimi al litro, 1 euro per 20 litri d’acqua.

Si tratta di un servizio a chilometro zero poiché l’acqua viene fornita direttamente dalla rete idrica pubblica, con la conseguente riduzione di emissioni di CO2 provenienti dai mezzi di trasporto delle bottiglie di PET e dal loro processo produttivo, nonché l’abbattimento dei costi di smaltimento delle stesse. L’Acqua a Km Zero è la strada giusta da seguire verso l’impegno e la partecipazione collettiva per il bene pubblico comune, una meta per troppo tempo ignorata che finalmente cattura l’attenzione e la sensibilità sia degli adulti che dei bambini. Un ritorno all’essenzialismo,  in cui la sostanza si  sostituisce alla forma rinnegando il ruolo persuasivo del packaging tra marketing e consumo, a favore di una visione più pragmatica che si fonda sulla semplice consapevolezza che quando l’acqua è pura fa bene alla salute, che berne 2 litri  al giorno come suggerito dai medici costa soltanto 10 centesimi e che è possibile farlo riducendo l’inquinamento ambientale.

Il servizio è automatico, dotato di un design moderno e di un semplicissimo sistema di prelievo dell’acqua che funziona con monete, schede o chiavette elettroniche prepagate, acquistabili presso gli appositi rivenditori autorizzati. Il distributore è attivo 24 ore su 24 e il suo sistema di  illuminazione ne consente un agevole utilizzo anche nelle ore serali e notturne.

  1. Finalmente un atto di civiltà verso la gente comune a Latina e speriamo che la postazione per l’acqua potabile sia la prima di una lunga serie!

  2. colpa di schengen il trucco?

    l’acqua e’ a PAGAMENTO!

    questo articolo è pubblicità, neanche tanto nascosta

  3. Ottima idea, ma qualche mese fa ne hanno inaugurata un’altra…a 100 metri! (di fronte ingresso CC Le Torri).
    Una distribuzione sul territorio davvero ben pensata…mah

  4. Scusate quale è la differenza tra “acqua naturale filtrata e debatterizzata” del distributore….e quella del rubinetto ??? Se entrambe vengono dalla rete idrica cittadina non conviene forse aprire il rubinetto di casa?

    Altro discorso se la vuoi frizzante…

  5. è caro pagare 5 centesimi al litro per purissima acqua di rubinetto

  6. con l’acqua pubblica tutti fanno business tranne i legittimi proprietari ciò noi cittadini.

    Non basta pagare l’acqua che esce dal rubinetto di casa a caro prezzo?
    Ma con il costo eccessivo del servizio pagato ad Acqualatina non dovrebbero fornircela già filtrata e potabile?