Spese folli in Regione, chiesto il processo per Galetto e Del Balzo

03/04/2014 di
galetto_stefano_73ftr348t37ft

Una serie di fatture gonfiate e di folli spese personali, portano a un passo dal banco degli imputati quattro ex consiglieri del Pdl Lazio, e altrettanti titolari di società che avrebbero ricevuto finanziamenti non dovuti. Sono tutti quanti accusati, a seconda delle posizioni, di truffa e di peculato.

Il pm Alberto Pioletti e il procuratore aggiunto Francesco Caporale, già titolari dell’inchiesta sul ”Batman di Anagni” Franco Fiorito, condannato a 3 anni e 4 mesi per essersi intascato fondi pubblici, hanno firmato una richiesta di rinvio a giudizio che avvicina al processo Lidia Nobili, Carlo De Romanis, Romolo del Balzo e Stefano Galetto, consiglieri pidiellini ai tempi della giunta guidata da Renata Polverini.

L’ACCUSA. Tra febbraio 2010 e luglio 2012, Galetto avrebbe ottenuto finanziamenti per una sua associazione, l’ ”Unione Rugby Pontina”, guadagnandosi l’accusa di peculato insieme a Mauro Borrelli e a Renato Salvati, rappresentante legale della società. Secondo gli inquirenti, Galetto avrebbe ottenuto circa 90 mila euro, e li avrebbe girati dal conto corrente intestato al gruppo consiliare Popolo della Libertà al conto dell’associazione sportiva. E’ meno grave la posizione di De Romanis, che deve rispondere solo di truffa: avrebbe finanziato con contributi del Pdl i ”Giovani del Ppe”, ma, come scrivono gli inquirenti, «a fronte di spese dichiarate per 98 mila euro ha prodotto documentazione contabile giustificativa per soli 24 mila euro». Il pidiellino avrebbe avanzato due richieste di finanziamento: una, da 39 mila euro, saldata con tre bonifici intestati ai ”Giovani del Ppe”; l’altra, soddisfatta invece con un bonifico da 15 mila euro, recante la stessa causale e lo stesso destinatario. Insieme a De Romanis rischia il processo anche Emanuele Occhipinti, rappresentante legale dell’associazione. Del Balzo invece avrebbe chiesto rimborsi su carta semplice senza produrre le fatture necessarie.

  1. Ma indagassero anche su quelli che c’erano prima e si erano creati monogruppi da soli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Hanno detto che gli italiani sono evasori e x questo il paese e` in difficolta`….SO LORO CHE SE FREGANO TUTTI I NOSTRI SOLDI!!!!

  3. Che brava gente!!!!!! Viva PDL e PD meno L………ah oggi anche Nico òamerikano (Cosentino) è stato arrestato DI NUOVO!!!!
    Siamo in una botte di ferro!!!! anzi di fero!!!

  4. Hahaha, qualcuno ha votato (-1) il mio commento precedente, chissà? a casalesi rode, vè?!
    Non siete vittime di questa gente ma complici…collusi.

  5. Non è che se uno vota -1 ad un tuo commento slogan ripetuto a memoria allora è colluso
    Ah che sei M5s ?? Scusa, per voi “dissenzo” è parola sconosciuta
    O così o niente….avevo dimenticato

  6. dissenZo e’ una parola sconosciuta a molti…………
    La cosa tragicomica e che ancora parlate del M5S come la causa di tutti i mali.
    Unici a non aver contribuito ai disastri atti in questi anni, unici ad aver rinunciato al finanziamento pubblico, unici a rappresentare quello che ogni italiano vorrebbe dire in Parlamento e ancora parliamo di soggetti su citati.