Gambro, i giudici annullano la cessione alla Scm

20/09/2013 di
maurizio-mansutti-latina-4936245

Vittoria degli ex lavoratori della Gambro, oggi alla Scm, I giudici della sezione Lavoro della Corte d’Appello di Roma, esaminando il ricorso promosso da 23 lavoratori, hanno accolto la richiesta dell’avvocato Maurizio Mansutti dichiarando illegittima la cessione del ramo d’azienda Gambro alla Scm.

«Occorre attendere la motivazione della sentenza per esteso – commenta l’avvocato Mansutti – ma sin d’ora è chiaro che, come dimostra il recente fallimento della Scm, oggi del Gruppo Tintisona, la cessione di aziende del nostro territorio a gruppi costituitisi improvvisamente per finalità diverse da piani aziendali robusti ed autorevoli, si rivelano esclusivamente operazioni speculative a danno dei lavoratori e dell’intero tessuto produttivo».

La battaglia legale dei lavoratori è iniziata cinque anni fa. Ora molti lavoratori sperano nel reintegro, mentre i più anziani potrebbero ottenere incentivi per il prepensionamento.

  1. Finalmente speriamo che non finisce qua. Servirebbe di lezione a tutte le aziende che chiudono. Adesso andiamo avanti.