Morphe Arreda

SABAUDIA, I NATURISTI: DATECI LA SPIAGGIA

23/08/2007 di
«Dopo il blitz di ieri a Sabaudia che ha visto 30 naturisti multati dal Corpo Forestale dello Stato in località Bufalara»,

 l’Uni Lazio (Unione Naturisti Italiani), «confida in un momento di seria riflessione da parte dell’amministrazione comunale della località balneare pontina affinché utilizzi gli oltre 3.000 euro derivanti dalle ammende in questione per avviare l’ufficializzazione di un tratto di tale spiaggia, oltretutto poco frequentata, da destinare alla pratica del naturismo».
«Ciò – afferma in una nota Simona Carletti, portavoce dell’Uni Lazio – in sintonia con quanto sta avvenendo nei comuni di Gaeta e Santa Marinella. I naturisti italiani sono stanchi di essere trattati alla stregua di delinquenti dediti ad atti osceni o ad atti contrari alla pubblica decenza, mentre la stessa pratica naturista è riconosciuta in tutta Europa ed in gran parte del mondo come una filosofia di vita praticata da intere famiglie e dedicata al salutismo ed alla difesa dell’ambiente naturale».  «Non comprendiamo – conclude l’Uni Lazio – perché la Regione Lazio ed il Parlamento, ove giacciono da anni numerosi progetti di legge, non mettano fine a discriminazioni e vere e proprie persecuzioni regolamentando la pratica del naturismo a termini di
legge. Vorremmo che anche nel nostro paese venisse chiaramente alla luce e finalmente sconfitto un bigottismo ipocrita e fuori tempo»
  1. Penso a un nonno con la nipotina o a una mamma con il pargoletto che nell’assoluta spensieratezza durante una passeggiata per luoghi ameni aperti ai pi

  2. Mi risulta, per sentito dire, che quel tratto di spiaggia di Sabaudia, come quelli di Capocotta e dell’Arenauta a Gaeta, siano da decenni meta preferita e punto d’incontro di certi gay in vena d’approcci e disposti a “consumare” sul posto. Perch

  3. @Pistignacco: non assimilerei naturismo e cani defecanti

    servono tratti di spiaggia attrezzati per naturisti, sportivi, cani al seguito, etc. come ho visto in altri paesi. Questi tratti non sono “ghetti” ma pezzi di spiaggia di qualche centinaio di metri ciascuno.

    non

  4. … SI! Finalmente un luogo dove seduti, idealmente, attorno ad un tavolo si discute serenamente e senza offendersi. Certo, la premessa

  5. Ciao mattia. L’utilizzo arbitrario, non autorizzato, di un luogo aperto a bimbi e famiglie da parte di nudisti non pu

  6. Caro EFFE, non vorrei alimentare una polemica inutile, ma colgo in quella frase ” LA VERITA’ E’ CHE LA REALTA’ E’ MOLTO PIU’ COMPLESSA”, quello che il Prof. Ichino chaima il “Benaltrismo” e lo definisce nel glossario:”””L’atteggiamento di chi squalifica un proprosta di intervento concreto su un aspetto della arealt