Morphe Arreda

Le prostitute riconoscono gli aguzzini

06/07/2013 di
aula-tribunale-latina-24ore-77602543

Riconoscimento all’americana in tribunale nell’ambito dell’inchiesta sulle prostitute rapinate e stuprate tra Latina e Roma. Le vittime hanno riconosciuto i quattro accusati attraverso lo strumento dell’incidente probatorio.

Le quattro donne, protette da un pannello, hanno riconosciuto davanti al giudice i loro aguzzini: Alessandro Castellani, 52 anni, Maurizio Pallotta, 44 anni (entrambi militari dell’Aeronautica); Andrea Dalerici, 31 anni e il romeno Paul Dociu, 42 anni. Le prostitute, scrive Il Messaggero, hanno confermato le accuse, riferendo di essere state rapinate e in alcuni casi picchiate dal gruppo. Secondo l’accusa, complessivamente, sarebbero dodici le vittime della banda, anche se alcune hanno fatto perdere le proprie tracce. Anche per questo rischio la Procura ha chiesto e ottenuto di ascoltare subito le vittime individuate, in modo da poter cristallizzare la loro testimonianza in vista del futuro processo.

  1. quando faremo qualcosa per togliere tutte quelle z…. dalla pontina?
    per carità… belle anche a vedersi, ma non sarebbe il caso di tagliare questa attività?

  2. È da millenni che esiste il mestiere…fai prima a cambiare mentalità sergio…magari fosse come in germania!palazzi interi, puoi scegliere colore, razza, grado di bruttezza o bellezza, simpatia…e poi tutto fatturato! Vuoi mettere?dopo una settimana di duro lavoro? E non hanno mai mal di testa! E non chiedono!!evviva!