Teatro, al Cafaro lo spettacolo sul terremoto de L’Aquila

03/05/2013 di

Si intitola “Sotto un cielo di polvere” uno degli appuntamenti di punta della rassegna “Lievito”, che si avvia alla conclusione della seconda edizione.

Si tratta di un’opera teatrale che racconta del drammatico evento del terremoto che, nell’Aprile del 2009, ha colpito le popolazioni dell’Abruzzo. Tante le storie di dolore legate a questa catastrofe che nasconde, come è ormai usanza nel nostro paese, una quantità spaventosa di irresponsabilità. Dalle pericolose rassicurazioni della Commissione Grandi Rischi, alle risate telefoniche dell’imprenditore edile che pochi minuti dopo la scossa letale pensa già al possibile investimento. Una storia che racconta della distruzione di un patrimonio umano, storico e artistico e apre uno spazio di profonda riflessione sui corrotti meccanismi politici del nostro paese.
Da qui nasce l’esigenza forte di raccontare del tradimento, delle parole vane, della responsabilità di chi promette futuri solidi donando in cambio trappole di morte (come per esempio la Casa dello Studente), dell’invasione barbarica dei media a caccia di dolore o polemica ma anche della grande solidarietà, del profondo senso di tragedia nazionale, di giorni in cui anche chi non era aquilano ha avvertito forte il senso di incertezza e precarietà della propria esistenza.

Ideato da Stefano Furlan, che cura anche la regia, ha tra i protagonisti dello spettacolo Lara Lasala, Michela Sarno, Morris Sarra. Lo spettacolo si terrà sabato 4 maggio alle ore 20.15 presso il Teatro Cafaro a Latina. L’ingresso è gratuito.

  1. spettacolo molto bello e lodevole, sicuramente non adatto ad un pubblico ignorante e poco acculturato come quello pontino,dispiace dirlo ma sicuramente sara’ un flop in quanto coincide con l’apertura del nuovo casino’ royal al piccarello con slot e videopoker di ultima generazione.