CASO ZACCHEO/AIELLI ATTACCA DE MARCHIS, IL PD E CIRILLI

14/06/2010 di

“In replica a De Marchis che definisce “pietosa” la manifestazione pubblica dell’1 giugno indetta per far capire in maniera trasparente alla città le ragioni dello scioglimento del Consiglio Comunale di Latina, replico che è stato penoso e inquietante, invece, lo spettacolo della sua “processione” e degli altri Consiglieri che hanno seguito senza fiatare l’ordine di Fazzone di presentarsi privatamente davanti al Notaio per firmare lo scioglimento del Consiglio”. Lo scrive Alessandro Aielli, coordinatore di Alleanza per l’Italia.


“E’ ormai chiaro – sostiene Aielli – che a far sciogliere il Consiglio Comunale è stata una vendetta di Fazzone, con la complicità dei consiglieri del PD e della Lista Cirilli, contro la città di Latina. I consiglieri di minoranza avrebbero dovuto difendere la città da negative ingerenze esterne e, anziché cadere nella rete di Fazzone, si sarebbero dovuti “opporre” e pretendere una discussione pubblica in Consiglio per esporre alla città se vi fossero delle vere ragioni politiche della crisi o se, come è stato, si volessero strumentalizzare le istituzioni in modo scellerato ed irresponsabile per motivazioni di potere”.

  1. Quante chiacchere.
    Solo le chiacchere sono rimaste a tutti i politici disoccupati e non.

  2. Caro Aielli prima di esprimerti, guardati allo specchio e potrai notare che quello che fa pi

  3. Mi spiehi allora sig. Aielli, cosa avete fatto per questa citt

  4. Caro Di Pastena, ho apprezzato l’intento di arrivare a una spiegazione, dunque ad un confronto; ho anche inviato un mio commemto per provare, appunto, a dare una spiegazione nell’ottica del confronto di idee, tuttavia il commento

  5. Gentile Sig. Aielli, nessuna censura. Il sistema filtra automaticamente i commenti lunghi per evitare messaggi spam. Il suo commento

  6. Mi auguro che l’intervento di Aielli ci aiuti a comprendere quello che l’amministrazione ha o non ha fatto durante questi anni.
    Da domande poste qua e l

  7. come al solito, non per criticare tutto e tutti, ma per evidenziare le anomalie del “sistema” del pressapochismo, chi dice la pista ciclabile e pedonale siano incompatibile tra loro

  8. Gentile sig. Aielli, apprezzo molto l’intento del confronto.
    Mi auguro in tutta onest

  9. Mi domando solo una cosa sig Aielli,seguo la politica locale da almeno 20 anni,e conosco personalmente la maggior parte dei consiglieri comunali,con molti ho un’amicizia che va oltre la politica( flli. Cirilli,Angelo Tripodi,Giorgio De Marchis,Di Giorgi) come vede ci sono tutti gli schieramenti,a Lei non la conosco personalmente,mi dicono che sia una brava persona,e io ci credo,ma lo schifo che ruota da sempre intorno al ex sindaco,le fa perdere moltissimi punti di credibilit

  10. Mi domando solo una cosa sig Aielli,seguo la politica locale da almeno 20 anni,e conosco personalmente la maggior parte dei consiglieri comunali,con molti ho un’amicizia che va oltre la politica( flli. Cirilli,Angelo Tripodi,Giorgio De Marchis,Di Giorgi) come vede ci sono tutti gli schieramenti,a Lei non la conosco personalmente,mi dicono che sia una brava persona,e io ci credo,ma lo schifo che ruota da sempre intorno al ex sindaco,le fa perdere moltissimi punti di credibilit

  11. Vi invito ad approfittare del dibattito in corso per formulare proposte concrete, nuove idee da realizzare per la nostra citt

  12. possibile che l’elettore debba correre in aiuto di chi commette sistematicamente errori?
    Comunque, si prenda in considerazione il Piano Territoriale Paesaggistico Regionale, tale strumento di pianificazione

  13. possibile che l’elettore debba correre in aiuto di chi commette sistematicamente errori?
    Comunque, si prenda in considerazione il Piano Territoriale Paesaggistico Regionale, tale strumento di pianificazione

  14. Interessante il tuo contributo Anophele.
    Facciamo girare queste idee. E discutiamole, mi auguro con l’apporto di quanti, anche tra i visitatori di questo sito, ne sanno pi