Crack Midal, Paolo Barberini resta in carcere

14/02/2013 di
paolo-barberini-latina-476253454

Paolo Barberini

Paolo Barberini resterà in carcere. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Roma dopo la richiesta di scarcerazione avanzata dai legali dell’ex amministratore legale della Midal Spa, la società che gestiva i 18 punti vendita a marchio Sidis tra Latina e Roma.

Barberini è accusato, come le altre 4 persone indagate, di bancarotta fraudolenta. Secondo l’accusa avrebbe sottratto alla Midal milioni di euro che avrebbe con molta probabilità destinato a conti esteri. Martedì prossimo si discuteranno le richieste di scarcerazione presentate dagli avvocati dell’ex presidente del gruppo, Rosanna Izzi, e del commercialista Sergio Gasbarra.