Elezioni politiche, 43 candidati di Latina e provincia

22/01/2013 di
elezioni-voti-seggi-schede-latina-8edt652we

Sono 43 i candidati pontini in Parlamento. Ieri sera sono state consegnate tutte le liste. Tra gli ultimi a presentare, il Pdl, che in provincia di Latina candida Claudio Fazzone, inserito al terzo posto per il Senato, subito dopo il capolista, Silvio Berlusconi, e Maurizio Gasparri, in una posizione quindi che dovrebbe essere ad elezione certa. Alla Camera, il Pdl presenta Giuseppe Di Rubbo.

Numerosa la formazione pontina nel Pd e Udc, otto candidati a testa. Il Pd schiera al Senato Claudio Moscardelli al sesto posto, (quindi in posizione favorevole), Raffaele Ranucci, Raffaele Viglianti, Emilio Ciarlo, Rita Antonelli, e alla Camera la deputata uscente, Sesa Amici (in una valida quinta posizione), con Salvatore La Penna e Pina Rosato.
L’Udc inserisce nella lista unica con Monti per il Senato, Marco Gatto e Pierpaolo Marcuzzi, mentre alla Camera, in seconda posizione, quindi ad elezione quasi certa, è schierato Aldo Forte, seguito da Davide Minchella, Marilena Sovrani, Mauro Anzalone, Giuseppe Matarazzo e Simona Mulè.

Alla Camera, Scelta civica – Con Monti per l’Italia, ha un pontino, Federico Fauttilli, come capolista, seguito da Luca Amedeo Melegari, Alessandro Aielli e Salvatore Di Ciaccio. Fratelli d’Italia propone due pontini per la Camera: il primo, al numero 3, è l’assessore al Bilancio del capoluogo, Pasquale Maietta, che lascia così il Pdl, seguito al numero 7 da Gina Cetrone. Quattro i candidati per Sinistra ecologia e libertà, suddivisi tra Montecitorio e Palazzo Madama: per il primo ci sono Lucia Asciolla e Tonino Mancino, per il secondo Maria Rita Manzo e Giuseppe D’Acunto.

Sei i candidati del Movimento 5 stelle: per il Senato, Giuseppe Vacciano, Ivana Simeoni e Leonardantonio Timpone; per la Camera, Cristian Iannuzzi, Giovanni Nocella e Vincenzo Bonomo.
Futuro e libertà propone due pontini alla Camera, il coordinatore Fabio Caiazzo e Filippo Cosignani, che fu candidato a sindaco di Latina nel 2011. Due anche per Rivoluzione civile, Antonio Ciano al numero 9 per il Senato e Pina Necci al numero 14 per la Camera, così come per La Destra, con Pierpaolo Verzili alla Camera e Salvatore Carta al Senato. Un candidato a testa, per la Camera, infine con Valentina Pappacena per Centro democratico, Enzo Parlapiano per la Lega, Emiliano Ciotti per la Fiamma Tricolore.

  1. (M5S )Giuseppe Vacciano, Ivana Simeoni e Leonardantonio Timpone; per la Camera, Cristian Iannuzzi, Giovanni Nocella e Vincenzo Bonomo siete il nostro sciacquone
    spazzate via tutta sta m…a dall’Italia!!!
    tutto tutto niente niente
    il vs cetto lachiunque

  2. solo 4 sono sicuri della poltrona e non sono proprio il massimo, grazie al Porcellum: è questa la vera colpa di PDL, PD, UDC, ecc…….
    tutti i partiti in Parlamento non sono riusciti ad approvare una legge correttiva all’infamia di dover avere candidati nominati dai soliti noti ! Solo quello dovevano fare……..

  3. Possibile che Latina non riesca ad esprimere qualcosa di meglio?
    Se i nomi sono questi prevedo una forte astensione.

  4. Con Maietta diventeremo sicuramente “Una città di Serie B”
    Alè alè ooOOOH! Forza Latina!!!
    Gli altri so’ tutti ciociari!!!
    … e poi un nuovo Cindaco!!!

  5. Un’astensione è quella che ci vorrebbe anche se credo non risolverebbe nulla
    Votiamoli invece ma per non farli più mangiare! visto che ora siamo noi a digerire

  6. L’astensione oggettivamente non risolve nulla, ma temo che molti si siano stufati di andare a votare per poi vedere che non cambia mai nulla.
    Le regionali siciliane sono state una sorta di prova generale.
    E’ altrettanto oggettivo che senza un ricambio generazionale generale della classe politica non può cambiare nulla.
    Queste generazioni hanno fatto quello che potevano, cioè pochissimo.
    Ora è tempo di mettere l’Italia in mano ai giovani.

  7. Ma sono sempre gli stessi nomi è sempre le stesse brutte facce!
    Propongo un concorso per il manifesto elettorale più brutto

  8. Brava Latina hai i rappresentanti che ti meriti ossia acqualatina e io sto con Monti ma govervo anche con il pdl

    Complimenti a tutti i cittadini che andranno a votarli, cosi si fà.

    Poi mi raccomando lamentatevi

  9. A queste vecchie facce m5s sembra l’unica alternativa.
    Coerente la lista civica di monti che “allerta” da partiti e movimenti che candidano gente senza esperienza quando sono i primi e far candidare Annalisa Minetta e la sorella del povero Cucchi. E’ tutta una mascherata per far vedere il “ricambio”, dietro ci stanno sempre gli stessi volti