Tassa beffa per una bar: suolo pubblico anche per vasi e lampioni

19/12/2012 di
euro-banconote-denaro-soldi-latina-47652384

Tassa-beffa per un bar di Latina che si è visto recapitare dalla società Do.Gre. – che si occupa della tassa – una bolletta per quattro lampioni e altrettanti vasi, posizionati sotto alle tende per le quali il suolo pubblico è già pagato. E il caso potrebbe non essere l’unico.

«Assurdo, una cosa mai vista – dice il titolare al Messaggero – vorrà dire che lascerò i lampioni spenti e porterò i vasi sotto al Comune». Nella stessa situazione si trovano anche altre attività commerciali che in questi giorni si vedono arrivare ulteriori richieste di pagamento. Evidentemente c’è chi ha censito tutto ciò che era possibile pur di recuperare delle somme per conto dell’amministrazione comunale. Per i lampioni e i vasi la richiesta è di circa 200 euro, come se non bastassero quelli già pagati per il resto dell’area occupata.

  1. perchè meravigliarsi sono balzelli medievali! A tanto siamo regrediti quindi inutile sbraitare.
    Vedrete le prossime tasse saranno sull’occupazione del suolo pubblico delle persone che staranno ferme in piedi, la tariffa sarà secondo la misura delle scarpe!

  2. Nella zona dei pub non vengono certo tassati tutti gli spazi occupati abusivamente! Perché usano sempre 10 pesi e 100 misure??

  3. Ormai si stanno attaccando al fumo della pipa … con ste leggine commi punti e virgole … La gente si e rotta i cogl… non ce la fa’ piu’ avere un’attivita’ come un bar impegna tutto il giorno e poi ecco qua’ certe mazzate su adesivi tappeti con logo un mondo di pazzi. Bisogna mantenere in piedi l’esercito dei parassiti. E chi produce lo prende dietro.