Morphe Arreda

PARCHEGGI, CASAPOUND INCAPPUCCIA LE TORRETTE PER IL TICKET

01/12/2009 di

Casapound ha incappucciato nella notte alcune macchinette per il ticket dei parcheggi in centro. La protesta avviene nel primo giorno del nuovo piano di sosta a pagamento.

blu1.JPG “L’aumento indiscriminato dei parcheggi a pagamento – scrive Casapound – è l’ennesima fregatura per i cittadini di Latina. Da troppo tempo assistiamo inermi alla scomparsa di spazi gratuiti anche fuori dal centro storico. Riteniamo si stia perdendo la misura, perché se all’interno del centro storico è normale ed accettabile che la sosta sia a pagamento, fuori da esso il criterio da rispettare dovrebbe essere quello della proporzionalità tra strisce blu e bianche, come previsto dall’art. 7 del Codice della Strada. Soprattutto chi lavora in città, così come i pendolari costretti a spostarsi in treno per lavoro, si trova costretto a far fronte a costi insostenibili”.

Oggi molti cittadini residenti nel centro si sono messi in fila nella sede di Urbania in via Neghelli per chiedere il pass per parcheggiare. Molti lamentano scarsa informazione ma i problemi maggiori riguardano i lavoratori del centro che ancora non hanno un abbonamento a prezzo ridotto per andare a lavorare.

I militanti di Casapound hanno anche pubblicato su Youtube un video con la loro azione di protesta: 

  1. bella idea, ma servono proposte concrete per correggere il piano parcheggi, soprattutto a tutela di chi lavora negli uffici e negozi in centro

  2. L’unica protesta decente contro il sopruso delle strisce blu a Latina. Le strisce blu andrebbero proprio eliminate, non sono una soluzione, servono solo al comune per fare cassa!! Ribellatevi tutti! Non sostate nelle strisce blu e non pagate per nessun motivo! Lasciate la macchina fuori, prima o poi si accorgeranno che questi mezzucci non portano a nulla di buono!

  3. Abbiamo assistito in questa occasione alla assoluta inadeguatezza dell’Assessore Fanti, incapace di veicolare al meglio un progetto di per se buono, che andava discusso meglio con le associazioni di ctegoria e con i cittadini, invece come al solito ci troviamo le cose fatte e veniamo a saperlo 10-15 giorni prima dell’entrata in vigore.
    Decisamente Bocciata !!!!

    Poi lo schifo che producono gli storni, con marciapiedi impraticabili e rischio di malattie per adulti e bambini in numerose vie del centro.
    Il precedente Assessore aveva iniziato a risolvere il problema potando le piante del centro e intensificando l’uso dei falchi.
    L’assoluto menefreghismo dell’Assessore Fanti ha portato in poco tempo al ripopolamento del centro storico da parte degli storni, con lo schifo che tutti possiamo ammirare.

    penso che questo dimostri tutta la sua incapacit

  4. la maggior parte delle persone che lavorano in centro guadagnano fior di stipendi, molti anche oltre 3000

  5. patereccio, le commesse che guadagnano 700 euro al mese (in nero) nei negozi del centro rientrano nella categoria dei titolari di SUV? per favore non generalizziamo con i luoghi comuni

  6. commesse ? ragazze annoiate ed incompetenti, forse….
    quelle brave guadagnano molto e possono permettersi di pagare

  7. Grande Patereccio finalmente uno che difende i ”poveri amministratori comunali”e alza gli stipendi a noi italiani portando meritocraticamente le commesse ”brave” a guadagnare molto.Sei un fenomeno.