Latina sogna di entrare tra le “smart cities”

27/06/2012 di
european-smart-cities-map-48793335

Latina non riesce ad avere un lungomare decente né un’isola pedonale in centro. Ma intanto sogna di diventare una città europea.

Il Consiglio comunale di Latina ha approvato l’adesione al progetto europeo “Smart Cities”, che prevede l’accesso a cospicui finanziamenti per le città “virtuose”, che realizzino, cioè, progetti di sviluppo ecosostenibili e intelligenti.

“Ho fortemente voluto l’adesione a questo progetto per continuare sulla strada già intrapresa dall’amministrazione comunale, vale a dire programmare uno sviluppo sostenibile della nostra città – afferma il Sindaco Giovanni Di Giorgi – L’iniziativa “Smart Cities and communities” è un programma di finanziamento importante, pronto a sostenere quelle città europee che saranno in grado di distinguersi per il loro lavoro di riduzione dei consumi e di pianificazione di uno sviluppo sostenibile. La città di Latina grazie ad una serie di provvedimenti, come: l’adesione al Patto dei Sindaci, gli acquisti verdi e quindi l’adesione al network europeo “smart cities”, sta creando le condizioni per una trasformazione verso un’economia verde a basso contenuto di carbonio. Questo può rappresentare anche un’opportunità per le aziende del nostro territorio che hanno scelto di fare impresa in tecnologie volte al conseguimento della sostenibilità.”

Il progetto “smart cities” è stato promosso, in particolare, dal consigliere comunale Maurizio Patarini che afferma: “La presa di posizione del Sindaco e del consiglio comunale nel candidare la città’ al network europeo smart cities rappresenta un’opportunità eccezionale per la città di Latina. Grazie all’intervento pubblico-privato, potremo dotarci di una serie di infrastrutture capaci di migliorare la qualità della vita della cittadinanza. Smart cities significa trasformazioni urbane sostenibili, partecipazione della cittadinanza alle scelte e gli indirizzi, economia verde. Ringrazio il Sindaco e tutte le forze in consiglio comunale per il fatto di credere in un ambizioso percorso di sviluppo sostenibile per Latina”.

  1. Intelligente ? ma de che???? Lt è la patria dei Sòla per primi i politici!!!! che prendono per il deretano i Latinensi striscianti…

  2. A me sembra un modo come un altro per arraffare dei soldi dall’Europa e spartirli all’interno delle solite cricche di “amici”…pensate a realizzare le cose che veramente renderebbero migliore la qualità della vita a Latina….tipo un piano per incentivare le imprese a stabilirsi da noi e un piano per la sicurezza dei cittadini….pagliacci!!

  3. Progetti ecosostenibili?
    Smart cities?
    LATINA?
    Ma se non abbiamo nemmeno una pista ciclabile sicura, se la raccolta è un flop, la città uno schifo e il 60% dei cittadini dice orgoglioso che non fa la differenziata (e non apriamo la parentesi sulle bollette di LatinaAmbiente) e si vuole intraprendere un progetto così ambizioso?!

    Patetici.
    Sindaco assente, giunta sognatrice, città invivibile.
    Bello, complimenti.

  4. Benissimo, hanno già iniziato. Per la riduzione dei consumi hanno chiuso Pacifico.

  5. Ma ci prendete per il c? Non riuscite nelle cose più ovvie e vi permettete di candidare Latina x una cosa così? Ridicoli

  6. si prosegue sulla stessa linea d’onda di Zaccheo (del resto sono sempre gli stessi protagonisti), si proclamano opere incredibili (senza riuscire a farne mezza) e poi ci si dimentica dell’amministrazione ordinaria della citta’. partire dalle cose semplici e’ troppo scontato per questi omuncoli

  7. Avanti su, rimane tra noi, a chi servono sti soldi?! Dai dai…diteci la verità. Non fate come ogni volta che poi escono gli altarini… Ci dite subito, ‘ guardate dobbiamo mangiarci questi soldi in questa maniera’… ci dite pure nello specifico chi è che devi mangiarli… almeno lo sappiamo e non ci avveleniamo dopo. Dai fate i bravi…

  8. ecco il termine giusto è SOGNA …… ma se Latina si è inciociarita di brutto cosa si pretende un miracolo? Dopo aver rovinato la loro montagne e città migliaia di persone sono emigrate dal frusinate e ciociaria per venire qui a rovinare la pianura.

  9. Per cambiare bisogna prendersi il rischio di non essere immediatamente compresi..matteo renzi al big bang

  10. Smart city? E quali servizi vorreste mettere in piedi?

    Per non parlare dei pc e della connessione in biblioteca …

  11. @ cittadino di latina,
    servizi notturni con giovani donne low cost coast to coast !

  12. a Cinico, l’unica Smart alla quale può ambire il sindaco è l’automobile, ammesso abbia la patente.

  13. “Smart cities significa trasformazioni urbane sostenibili, partecipazione della cittadinanza alle scelte e gli indirizzi, economia verde”. Quanti bei paroloni che non significano niente.

  14. Patarì, l’incapacità della nostra amministrazione, tra politici e dirigenti, manderà tutto in fumo o alla spartizione becera dei sordi ricevuti. Patarì, è da lì che bisogna incommincià. Voi non siete manco capaci de camminà in bicicletta (lo sanno tutti basta informarse n’attimo), ma volete ugualmente guidà le moto da corsa. Ve farete ammale come ar solito. E come al solito più di voi, se faremo ammale noi!!!

  15. LATINA NON RIESCE A AVERE UN LINGOMARE DECENTE? BHE TI CREDO GLI ASSESSORI COMPETENTI SU CUI GIANLUCA DE COCCO CHE PROMETTE UN LUNGOMARE SICURO E BELLO MA NON FA NULLA…FRA 2 MESI L’ ESTATE è FINITA E ANCORA DEVONO INZIARE I LAVORI..VERGOGNA..!!!!