Zona dei pub, residenti contro il sindaco: “Non ci riceve neanche”

30/03/2012 di
zona-pub-scontri-teppisti-pre-derby

Speravano di essere ricevuti dal sindaco Giovanni Di Giorgi ma ancora una volta l’incontro è saltato. I residenti della zona dei pub sono furiosi: «Ci sentiamo presi in giro – commentano al Messaggero attaccando l’amministrazione – purtroppo anche da questo sindaco che inizialmente sembrava interessato a risolvere i nostri problemi. In realtà non è così, sono mesi che chiediamo un incontro con Di Giorgi ma ci viene negato. Siamo stufi di parlare con persone delegate che, pur impegnandosi, non riescono a risolvere i nostri problemi».

Il presidente del comitato dei residenti, Patrizio Cianfoni, ha inviato numerose richieste di incontro, tutte andate a vuoto. «La verità – spiegano i residenti – è che il Comune non vuole risolvere il problema, fino a quando non ci scapperà il morto e allora si dovranno mettere una mano sulla coscienza».

Il clima nel quartiere è ormai molto teso. Ad accentuare il disagio i recenti scontri nella notte precedente al derby Latina-Frosinone ma anche l’aggressione avvenuta sabato scorso. A quanto pare quella notte c’è stato un litigio tra i gestori di due locali vicini, culminato con una bottigliata che ha colpito la compagna di uno dei due gestori.

  1. Questo sindaco è un altro buffone dopo il pagliaccio di Zaccheo vuol far credere chissà chi ai latinensi e poi da le dimissione per sindaco perché gli interessa la carica in regione in quanto prende più soldi… DI GIORGI SEI RIDICOLO COME TUTTI I POLITICI DEL MONDO BUFFONE

  2. La Zona Pub non cambierà se non in peggio. Troppi interessi, e si sa che la politica (di destra, di centro e di sinistra) negli interessi gestiti alla vecchia maniera ci sguazza come un ratto nelle fogne…

  3. Questo dice il TESTO UNICO DELLE LEGGI DI PUBBLICA SICUREZZA
    Art. 10 – (art. 9 T.U. 1926)
    Le autorizzazioni di polizia possono essere revocate o sospese in qualsiasi momento, nel caso di abuso della persona autorizzata.

    Allora i Titolari di queste licenze hanno commesso qualche abuso o no? E di cosa si lamentano gli abitanti, ormai il Sindaco è stato eletto e non riceve più nessuno, campagna elettorale terminata…festa finita!! SVEGLIA E QUANDO TORNATE NELL’URNA CHE VI SI POSSA SPEZZARE LA MATITA IN MANO!!! SERVI DELLA GLEBA E SUDDITI!! ALTRO CHE CITTADINI!!!

  4. Ma scusate anche voi mi fate ridere … a parlare con il sindaco ci dovete andare 1 mese prima delle elezioni forse vi dara’ retta …

  5. E pure voi residenti. Il sindaco c’ha da fa. Tra Regione, Comune, e tarantellate varie volete che ve sta a sentì a voi!

  6. E vi meravigliate?? per parlare col sindaco devi prendere appuntamento prima col segretario! non è una battuta, mi hanno detto in comune che devo prendere appuntamento con quello che prende gli appuntamenti!! che neanche giulio cesare….

  7. Ma solo ora vi rendete conto che a Latina Destra e’ ed e’ Stata un disastro? Hanno fatto anche festa dopo l’elezione Tarocca li da Voi, e magari avete partecipato contenti urlavate …..Vincere, Obbedire, Combattere, e ora di che Vi lamentate? Comunque ha ragione Bastian Contrario non solo il Sindaco dovrebbe intervenire ma anche La P:S: poiche certe licenze sono autorizzate dalla Questura.

  8. quanto godo quando vi lamentate con il sindaco…godo proprio tanto! Se ha preso tutti quei voti vuol dire che l’hanno votato pure molti di quelli che ora si indignano. E come si dice, chi è causa del suo mal…..
    Avevate uno strumento per provare a migliorare le cose dopo 20 anni. Avete voluto proseguire sulla meravigliosa scia del passato? E mo con chi ve la volete prende!?

  9. Avevate la possibilità di cambiare… ma a Latina avete voluto fare i soliti fascisti… Tenetevi i fascisti ora.

  10. Piangetevi addosso, E’ GIUSTO, poiche chi e’ causa del suo mal pianga se stesso, ma tanto la prossima alle prossime elezioni, gia’ lo so’ voterete il nipotino del DiGiorgi, o una delle figlie dello Zac, o uno dei figli di Finestra, o la Mussolini………. e ma allora andate tutti a quel paese, e con un po di dignita’ se ce n’e’ rimasta un briciolo almeno piangete in Silenzio, Sono piu’ di 50 anni che votate sempre nella stessa direzione e poi indignitosamente Vi Lamentate. Ogni Paese ha i Governanti che si Merita.

  11. Chi ha dato il voto lo ha fatto per le promesse e non per cambiare la città, il totale disinteresse( o meglio l’interesse per una promessa clientelare) ha portato L’italia a pochi metri dalla grecia e Latina a pochi centimetri da corleone e da casale di principe.