Morphe Arreda

Lilli D’Ottavi in Consiglio regionale dopo le dimissioni di Di Giorgi

21/03/2012 di
regione_lazio_2537de6r23674

Lilli D’Ottavi, è da oggi consigliere regionale del Lazio. Subentra nel gruppo del Pdl a Giovanni Di Giorgi, che si è dimesso lunedì scorso. Lo rende noto il Consiglio regionale.

«Nata a Roma 54 anni fa, ma residente a Latina dall’età di sei anni – si legge nella nota della Pisana – farmacista, tre figli, D’Ottavi era la prima dei non eletti nella lista del Pdl della circoscrizione di Latina alle elezioni regionali del 2010, dopo il subentro di Romolo del Balzo a Claudio Fazzone avvenuto subito dopo la proclamazione degli eletti. Giovanni Di Giorgi si è dimesso perchè incompatibile con la carica di consigliere regionale dopo l’elezione a sindaco di Latina, avvenuta nel maggio del 2011, ma sulla quale pendeva un ricorso al Tar per presunti brogli, respinto nei giorni scorsi. Lunedì scorso era prevista anche l’udienza innanzi al giudice civile del Tribunale di Latina, scaturita da un’azione popolare promossa dai consiglieri del Pd del Comune pontino per far sì che il sindaco rimuovesse l’incompatibilità. Non vi è stato bisogno del pronunciamento del giudice perchè il ricorso è stato ritirato a seguito della formalizzazione delle dimissioni di Di Giorgi dal Consiglio regionale».

A Di Giorgi sono stati rivolti ringraziamenti e apprezzamenti per la sua attività in Consiglio da parte del vicepresidente Raffaele D’Ambrosio (Udc), che oggi ha presieduto l’Aula in apertura di seduta.

  1. Pure i ringraziamenti dopo che s’è pappato più di un anno di doppio incarico.Che mondo di m……da!

  2. In bocca al lupo, Lilli.
    Spero che tu possa fare meglio di tanti altri che vivono solo per se stessi e per i loro … interessi.

  3. visto che possiedi una farmacia, fai una bella cosa……DEVOLVI IN BENEFICENZA LO STIPENDIO DA CONSIGLIERE REGIONALE

  4. La plebaglia ormai, dopo aver perso la propria sovranita’, il proprio lavoro, la speranza e la dignita’ ….si ritrova un’altra persona, che non ha di certo problemi di censo, ad occupare un’inutile e costosa poltrona.

    Ma di sicuro la plebaglia di Latina e provincia che si ritrova disoccupata, in mobilita’, a stipendio ridotto, a contratto a termine ecc sara’ comunque molto soddisfatta di avere un’altro rappressentante in regione LAZIO,visto quello che stanno facendo gli altri che gia’ da tempo occupano le costose poltrone.

    ….Che soddisfazione, eppoi non e’ nemmeno kommunista!!!

  5. Che TRIO……..Fazzone, Del Balzo, D’Ottavi. I primi due Li conosciamo BENISSIMO e ne avremmo fatto Volentieri a Meno, la Terza avra’ tutto il tempo per Distinguersi altrettanto bene …. considerata la SCUDERIA da cui proviene…..SI SALVI CHI PUO’. Questa con 400 VOTI va in regione, ma la domanda che sorge spontanea ma sta SDignora che ha fatto nella Vita e per la Societa’ per assurgere a tanto Onore oltre a sistemare le scatolette negli Scaffali della Farmacia? E’ proprio vero in politica ce vanno cani e porci.