Una mandria di cavalli invade via Piave

07/03/2012 di

Alle due della scorsa notte a Latina, un gruppo di quindici cavalli, maschi, femmine e puledri , provenienti da un vicino terreno, ha invaso la via Piave, ambedue le carreggiate , all’altezza della rotonda con via Vespucci e delle traverse di via Serchia, via Biferno e via Magra. I cavalli erano un po dovunque, sulle corsie e le aiuole spartitraffico . Alcuni galoppavano spaventati dai fari e i clacson delle auto di passaggio e anche gli automobilisti erano spaventati. Alcuni di loro sono riusciti a stento ad evitare di investire le bestie. In quel momento si trovava a passare un’auto di ES24 con operatori che rientravano al termine di un delicato intervento di assistenza sociale.

“Le unità di strada – si legge in una nota – hanno azionato i dispositivi luminosi, accesso un potente faro alogeno e si sono posti al centro della strada per segnalare il pericolo alle automobili di passaggio. Contemporaneamente ES 24 avvisava i carabinieri , che sono subito intervenuti. Ha dato una mano anche un metronotte di passaggio. A questo punto è iniziata la parte più delicata del lavoro: si doveva continuare a segnalare il pericolo alle auto di passaggio su una arteria che, solitamente, viene percorsa a velocità sostenuta. Occorreva radunare i cavalli per portarli lontano dalla strada. Operazione tutt’altro che semplice perché i cavalli fuggivano, al galoppo, in ogni direzione. E’ stato una specie di rodeo, che ha visto impegnati carabinieri, operatori di ES24 e metronotte. Alla fine, con molta fatica, si è riusciti a radunare gli animali i quali, una volta riuniti hanno preso, spontaneamente, la direzione di una strada laterale.

Seguiti dagli improvvisati cow-boy, i cavalli si sono diretti verso un appezzamento di terreno dal quale, si pensa, fossero fuggiti. I carabinieri indagano per verificare a chi appartengano i cavalli anche per evitare che la situazione di pericolo si ripeta”.

  1. sono dei zingari da quando nn hanno più le stalle li portano un pò ovunque tanto loro sono i patroni di latina………

  2. Vanno abbattuti prima i padroni, per i cavalli, invece, si puo’ trovare qualche collocazione dignitosa, Loro che colpa hanno?

  3. DA QUANDO NON C’è PIU’ IL COMMISSARIO, E DA QUANDO SONO TORNATI I LORO PROTETTORI, GLI ZINGARI HANNO RICOMNCIATO A OCCUPARE LA CITTA’.
    HANNO RECINTATO DI NUOVO I TERRENI DIETRO LE AUTOLINEE, E I NOSTRI POLITICI SI GIRANO DALL’ALTRA PARTE, NESSUNO ESCLUSO, PROTETTORI DI ZINGARI E FINTI PROTETTORI DELLA LEGALITA’.

  4. noto con piacere che i post sono tutti a favore dei nostri cari amici zingari……. è una storia oramai vecchia quella del loro spadroneggiare in questa città. sicuramente tali atteggiamenti derivano dal loro stato sociale e dall’appoggio di qualcuno che conta in questa città………. e proprio a loro vorrei ricordare gli episodi di maggiore efferatezza criminale compiuti negli ultimi due anni a Latina, altro che far-west….