Morphe Arreda

CGIL: A LATINA SARANNO TAGLIATI 130 POSTI NELLA SCUOLA

16/04/2009 di

«La dotazione organica del personale docente per l’anno scolastico 2009/2010 assegnata dal Miur al Lazio conferma che anche nella nostra Regione siamo di fronte, di fatto, ad una riduzione dell’offerta formativa ed una contrazione del tempo scuola, ad una consistente perdita di personale docente e alla creazione di nuovi disoccupati, dichiara Mimmo Rossi Segretario generale della FLC CGIL di Roma e del Lazio.


In particolare, prosegue la nota, per quanto riguarda la scuola primaria l’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ha operato una ripartizione della dotazione organica per le varie province senza un confronto di merito con i sindacati e addirittura senza un confronto preventivo con la Regione Lazio e gli Enti Locali, prescritto dalla circolare del Miur del 2.4.09 n. 38». Lo dichiara, in una nota, il segretario generale Flc- Cgil di Roma e Lazio Mimmo Rossi.

«Le organizzazioni sindacali – prosegue la nota – hanno dovuto prendere atto della ripartizione effettuata: Il taglio agli organici sarà nel Lazio di ben 1.105 (a fronte anche di un aumento degli alunni pari a 1.178 unità a livello regionale) ed è così ripartito: Frosinone 223; Latina 130; Rieti 97; Viterbo 48; Roma 607 per un totale di 1.105 unità. Tale taglio produrrà: una modifica dell’organizzazione didattica della scuola con la riduzione del tempo scuola e prosegue Rossi, della compresenza e non dando così risposta alla richiesta delle famiglie; un incremento del numero di alunni per classe con il rischio di mancato rispetto dei parametri di sicurezza nella formazione delle classi. La Flc Cgil di Roma e del Lazio ha già dichiarato che invierà una nota ai Presidenti di Provincia, ai sindaci e ai comandi dei Vigili del Fuoco affinché verifichino il numero massimo di alunni che la scuole possano contenere».