IL SINDACO DI APRILIA: “NESSUN CAMPO NOMADI”

17/09/2008 di

Aprilia dice no alla possibilità di realizzare un campo nomadi. L’ipotesi è emersa nel corso dell’ultimo comitato provinciale sull’ordine pubblico tenuto in prefettura e ha allarmato i cittadini già preoccupati per l’ondata di piccola criminalità.

Il sindaco Calogero Santangelo prende una posizione netta: «La già forte criticità sociale del nostro territorio – ha detto – non consente la realizzazione dell’ipotesi espressa dal comitato sulla sicurezza in occasione dell’incontro avvenuto la scorsa settimana dal prefetto Bruno Frattasi». «Abbiamo già tanti problemi – spiega Santangelo – Aprilia non potrebbe sopportare anche un’area di sosta per nomadi».

L’ipotesi di realizzare un’area attrezzata è emersa nel corso dell’ultimo comitato provinciale per l’ordine pubblico. Per poter sgomberare il capannone dell’ex bullonificio, è stato detto in quella circostanza, bisogna sistemare le persone che ci sono dentro. «Pur con la consapevolezza che il problema dell’ex bullonificio di via Verdi è divenuto insostenibile soprattutto dal punto di vista igienico sanitario – spiega il sindaco Santangelo – abbiamo la certezza che il campo per i nomadi sia improponibile. L’ipotesi è rifiutata da tutta la popolazione, sia del centro che delle zone periferiche da dove sono pervenute numerose istanze di contrarietà che non possono essere ignorate».