Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Bambina morta sulla Nettunense, Delle Cave annuncia lo sciopero della fame

Giovanni Delle Cave, vicepresidente dell’associazione vittime della strada, annuncia lo sciopero della fame dopo l’incidente sulla Nettunense costato la vita a una bimba di 9 anni.

“Preso atto – scrive Delle Cave – di non chiedere l’applicazione della misura cautelare della custodia in carcere nei confronti del carnefice della via Nettunese, un giovane rumeno ubriaco positivo al test della cocaina alla guida di un’auto rubata priva di assicurazione il quale il 26 dicembre ha distrutto una famiglia, uccidendo una bambina di 9 anni e ferendo la mamma e la piccola sorellina. Il vice presidente Giovanni Delle Cave, quale segno di indignata protesta, annuncia che fin dai prossimi giorni, persistendo questa inerzia, darà seguito allo sciopero della fame”.

Comments

comments

  • homer

    Al sig. Delle Cave.
    sono anni che la seguo, conosco e rimasi scioccato della vostra tragedia…
    una domanda…Cosa sta ottenendo con questa sua protesta che va avanti da anni? a me sembra che da quando è successo a voi, la popolazione straniera sia aumentata, così come i reati da loro commessi e gli incidenti provocati da rumeni ubriachi, drogati e senza patente…
    ha qualche effetto quindi? a me sembra di no…ma tanto lo sappiamo, in Italia quello che vuole il popolo non conta, dobbiamo solo subire.
    Certe mattine mi alzo e penso sempre a mia nonna che da piccolo mi parlava male di Mussolini, del fascismo…poi 10 anni fa non mi rispondeva più…poi 5 anni fa ha iniziato a rimangiarsi le parole, ora che vive nel quartiere Nicolosi, esce solo con la camicia nera.
    saluti

  • Ben-ito@homer

    Approvo !!

  • tristezza

    Campagna elettorale! Oggi sul carro con calvani, ieri su quello di moscardelli e domanicol m5s! No comment!!

  • Marione53

    Caro sig. Delle Cave,
    proviamo a spingere il consenso popolare per opere che migliorino la vita a cominciare da Latina.
    Progettare e realizzare!
    Es.: Progetto N. 1:
    La città di Latina è tutta in pianura e se ci fossero piste ciclabili ”protette” non ci sarebbe più il via vai incessante di auto con rischio d’incidenti, anche mortali, per i pedoni e i ciclisti.
    In Olanda l’hanno fatto e dal 1973 ad oggi i morti sulle strade sono passati da 700 a 12 (l’Olanda ha 1/10 degli abitanti del nostro Paese).

  • Ben-ito@Marione53

    E secondo te l’applicazione di leggi ferree x chi uccide sulla strada non migliorerebbe la vita costituendo un deterrente?

  • Layla

    MARIONE…se i ciclisti continuano a pedalare sull’appia o sulla pontina la domenica mattina in gruppo….è inutile fare piste ciclabili x questa gente.
    Qui ognuno dovrebbe farsi un esame di coscienza ed impare che non possiamo fare TUTTO quello che ci salta in mente.

  • doll

    Insegnate ai ciclisti ad andare in bicicletta…tutti questi campioni..nn fanno altro che ostacolare il traffico…su strade provinciali!!!!

  • Gilberto

    Qui mi dispiace ma per convenienza si esce dal problema… questa povera bambina viaggiava con i genitori e un balordo purtroppo stiamo qui a dire rumeno ubriaco drogato e senza rispetto alcuno per il paese che lo ospita.. ha ucciso questa poverina… Io direi che ci vuole giustizia come nei loro paesi che lo avrebbero scuoiato e inculato a sangue fino a farlo scoppiare come un pedardo pieno di merd….! Invece qui è’ fuori…. Bhe il problema siamo noi… che ci lasciamo convincere da questi politici che per salire su fanno tra un po’ votare anche gli animali…. Fuori tutti…. hai lavoro… Si- rimani, hai lavoro… No- fuori…. Guardate i paesi che funzionano…. Ci vorrebbe chi dico io… Qualcuno l’ha citato all’inizio di questi commenti…!

  • Pippo il cattivo

    Se diciamo che servono leggi severe qualcuno dice che non servono, perchè comunque si continua a fare quello che si vuole (poi ci sono anche i benpensati che subito ti accusano di apologia del fascismo).
    Però sappiamo benissimo tutti, sia i cittadini comuni sia i politici (ed anche gli stessi delinquenti stranieri, in primis i rumeni), che gli stranieri vengono da noi proprio perchè la nostra legislazione e chi la deve far applicare (non le forze dell’ordine, che fanno il possibile, ma chi giudica) è permissiva e accomodante.
    Io conosco molti rumeni onesti e che sono qui per lavorare: loro stessi dicono che i loro connazionali disonesti, di cui si vergognano, vengono da noi proprio perchè possono delinquere allegramente, tranquillamente e “tutelati”; al loro paese se ti azzardi a fare qualcosa di illecito prima ti mazzolano (manganello pesante), poi ti arrestano, poi ti giudicano e condannano veramente e severamente, poi sconti una pena che, se esci, per come esci ci ripensi prima di rifarlo.
    Ma guai a dire quando c’era Lui almeno non c’era la delinquenza che c’è oggi; pero ricordatevi che l’unico governo che ha fatto veramente qualcosa contro le mafie fu quello, tantè che chi ha aiutato ed appoggiato gli alleati nello sbarco in Sicilia?

  • giovanni

    signor tristezza me lo venga a dire in faccia, se ha coraggio…..

  • giovanni

    certa gentaccia ,neanche davanti alla morte di una bambina ,non provono vergogna a buttare fango e mettere uin mezzo la politica,fate pena siete falliti della vita

  • massimo

    sig.delle cave è solo un esibizionista lei..tra un paio di anni vedremo il suo tanto prodigarsi a cosa le serviva……………………..

  • Gilberto

    Non difendo nessuno… Ma sostenere il sig. Giovanni nella battaglia contro certi “crimini” e’ giusto… troppo facile nascondersi dietro mail senza fondamento… Qui chi ha deciso di metterci la faccia e scioperare per i diritti umani e’ proprio lui… Apprezzate chi da un senso a qualcosa che ha segnato la sua vita…!

  • giovanni

    arrestato l’assassino della piccola stella e vaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii abbiamo vinto…. alla faccia di chi dispezza e getta fango,gente povera venduta alla plitica per 4 sporchi soldi….. siete poveri dentro…. i fatti contano…. il resto chiacchiere da gente fallita dalla vita

  • giovanni

    per fortuna nella vita si paga tutto,per fortuna nella vita il male c’è per tutti anche per certya gente fallita dalla vita senza dignità….

  • giovanni

    l’associazione europea familiari e vittime della strada vince a presto l’introduzione del reato dell’omicidio stradale—– impegno personale del ministro cancelliri—- confidiamo di essere convocati a breve dal ministro cui mettiamo a disposizione la nostra bozza di disegno di legge sull’omicidio stradale le noste battaglie ci hanno dato ragione—-

  • Marta

    Ma la sua associazione ha ancora sede dal l’avvocato di sabotino?
    È suo fratello quello di poseidon?
    Grazie

  • Marta

    Non c’è un motivo.
    Gradirei solo una risposta.
    Grazie

  • giovanni

    La cattiveria umana, che è grande, si compone in gran parte di invidia e di paura

MandarinoAdv Post.