Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Bambini in visita alla biblioteca di Latina per imparare ad amare i libri

  • bambini-latina-asilo-biblioteca-4
  • bambini-latina-asilo-biblioteca-3
  • bambini-latina-asilo-biblioteca-2
  • bambini-latina-asilo-biblioteca-1

Coltivare l’amore per i libri ancora prima di imparare a leggerli. Dieci bambini di età compresa tra i 2 e i 3 anni dell’asilo nido Goccia D’Oro di Latina hanno fatto visita questa mattina alla biblioteca comunale Aldo Manuzio in piazza del Popolo. Un’ iniziativa pensata per assecondare la naturale predisposizione che molti bambini hanno nei confronti dei libri con immagini, è considerati uno degli strumenti più duttili e stimolanti per lo sviluppo cognitivo. Una prima assoluta per la biblioteca Manuzio che mai prima d’ora aveva avuto tra i suoi frequentatori bambini così piccoli.

“Osservando il comportamento dei nostri bimbi – spiega Marcella, una delle due educatrici che hanno accompagnato i piccoli – ci siamo accorti dell’attrazione che i volumi esercitano su di loro e nonostante la loro età, comprendono perfettamente il messaggio che “passa” attraverso la lettura ad alta voce che gli viene proposta ,tutto ciò viene rafforzato dalle immagini che accompagnano la storia. Incuriositi dalle forme, dai colori, se ne impossessano, li sfogliano, anche al contrario, attratti dalle immagini ma anche dallo scorrere delle righe di testo. Per questa ragione abbiamo pensato di portarli nel luogo pubblico dedicato alla custodia dei libri”.

“Iniziative come queste ricevono il plauso dell’amministrazione comunale – spiega l’assessore comunale all’Istruzione pubblica e cultura, Marilena Sovrani, perché i dati sulla propensione alla lettura del nostro Paese sono tra i più bassi d’Europa, avvicinare già in tenera età i bambini ai libri è una scelta che condividiamo e che abbiamo favorito mettendo l’asilo nido Goccia d’Oro nelle condizioni di poter contare sulla disponibilità degli addetti della biblioteca comunale rendendo così possibile questa lodevole iniziativa, inoltre, il benessere dei bimbi e la loro crescita formativa mi sono particolarmente a cuore, sia come assessore, sia come donna e mamma”.

Al termine della visita i bambini hanno realizzato un “Albero di Baci”, composto da bigliettini su cui ciascuno ha impresso le proprie labbra. L’idea è venuta ascoltando la lettura del libro che hanno scelto di prendere in prestito, “Zeb e la scorta di baci”, la storia di una piccola zebra che si appresta ad andare in gita con i compagni di giochi. Per non far sentire la loro mancanza i genitori di Zeb gli affidano dei post-it su cui hanno impresso dei baci. Durante la gita Zeb li tira fuori distribuendoli tra i suoi amici. Interessati dalla storia di Zeb i bambini hanno voluto reinterpretarla a modo loro costruendo questo “Albero dei Baci” da donare a tutti coloro che frequentano la biblioteca.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.