Morphe Arreda

Top Volley Latina perde con Milano. Tubertini: “Segnali positivi a prescindere dal risultato”

07/10/2018 di

La Top Volley Latina ha perso (1-3) il test match con Milano nella prima partita del Torneo di Rimini. In un’ora e quarantuno minuti di gioco la formazione pontina ha provato a mettere in pratica le indicazioni del coach che ha voluto concentrarsi, più che sul risultato vero e proprio, su alcune dinamiche di gioco specifiche: a una settimana dall’inizio della Superlega queste amichevoli servono per fornire le ultime indicazioni all’allenatore e allo staff tecnico.

Meno fallosa al servizio (otto errori e due punti diretti) la Top Volley Latina ha fatto registrare una percentuale di attacco piuttosto simile a quella di Milano (46% contro il 48%) meno efficiente in ricezione e nei muri punto (sei contro quattordici) mentre per quanto riguarda gli errori diretti in attacco Latina è andata leggermente meglio (sette contro nove). Sotto 1-2 Latina ha sfiorato la vittoria del quarto set grazie a un turno di battuta di Abdel Aziz che ha permesso a Milano di recuperare lo svantaggio (24-21) e poi addirittura chiudere la partita ai vantaggi.
“Stiamo lavorando per migliorare il nostro livello e questo percorso sta dando i suoi frutti perché le cose su cui stiamo puntando stanno dando segnali importanti di miglioramento quindi, a prescindere dal risultato, sono soddisfatto perché il livello si sta alzando – chiarisce Lorenzo Tubertini, il coach della Top Volley Latina – nello specifico la fase di cambio palla con ricezione staccata sta dando importanti segnali positivi, sul cambio palla giocato abbiamo mantenuto le stesse percentuali e questo è molto importante poi abbiamo utilizzato turni in battuta più tattici riducendo di molto gli errori”.
In avvio di partita il coach ha schierato Sottile in diagonale con Stern, Parodi e Palacios di banda e Gitto e Rossi al centro con Tosi libero, poi a partita in corso spazio per Pei e Gavenda (sulla diagonale titolare) e Barone su Gitto. L’opposto sloveno Stern, arrivato da pochi giorni a Latina dopo il Mondiale, è stato il miglior realizzatore della Top Volley con 17 punti, Parodi ha totalizzato 15 punti mentre dall’altra parte della rete Nimir Abdel Aziz (tre aces) e Clevenot si sono resi protagonisti con 19 punti ciascuno. “Sul giocato il nostro cambio palla ha fatto un passo in avanti importante, fatichiamo ancora sulla fase break – ha aggiunto Tubertini – in questa partita non abbiamo concretizzato in attacco come potevamo me nel quarto set il turno di battuta di Kozamernik è stato molto efficace e ha permesso a Milano di pareggiare e di superarci ai vantaggi”.
TOP VOLLEY LATINA – REVIVRE AXOPOWER MILANO 1-3
TOP VOLLEY LATINA: Gavenda 2, Parodi 15, Gitto 3, Sottile 1, Ngapeth, Barone 3, Tosi (lib.), Rossi 3, Stern 17, Pei Huang, Palacios 6. Ne: Caccioppola. All. Tubertini
REVIVRE AXOPOWER MILANO: Nimir Abdel Aziz 19, Basic 5, Kozamernik 8, Izzo 3, Tondo 1, Maar 11, Bossi 13, Clevenot 19, Pesaresi (lib.). Ne: Hoffer (lib.), Sbertoli, Gironi, Piano. All. Giani
Parziali: 18-25 (23’), 25-21 (26’), 20-25 (26’), 24-26 (26’)
Note: Latina: ricezione 38% (15%), attacco 46%, aces 2 (err.batt. 8), muri pt 6; Milano: ricezione 56% (31%), attacco 48%, aces 4 (err.batt. 17), muri pt 14;