Morphe Arreda

Clan Amato-Pagano, arresti anche a Latina

22/06/2018 di

La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Napoli, nei confronti di 11 persone considerate responsabili di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti.

I destinatari della misura restrittiva, già colpiti da un analogo provvedimento cautelare eseguito il 17 gennaio 2017 nell’ambito dell’operazione denominata Lady’s Empire, sono stati tutti condannati in primo grado, a seguito di giudizio abbreviato, a pene che vanno da un minimo di 8 anni a un massimo di 20 anni e, pertanto, la Direzione distrettuale antimafia di Napoli ha chiesto nuovamente l’emissione dell’ordinanza cautelare.

Le indagini, svolte tra il 2014 e 2017, hanno consentito di cristallizzare le vicende relative al clan Amato-Pagano dal 2012 al 2017, periodo della cosiddetta terza faida di Scampia, nonché di individuare il canale di approvvigionamento di droga e le dinamiche relative alla gestione delle piazze di spaccio del clan. Il 17 gennaio 2017 la Polizia di Stato aveva eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 17 persone, tra i quali Rosaria Pagano, all’epoca considerata reggente del clan Amato-Pagano.

Le indagini della Squadra Mobile avevano esplorato due distinte organizzazioni criminali che si erano spartite la gestione del mercato all’ingrosso della cocaina e hashish nell’area a nord di Napoli. Le misure eseguite oggi sono state eseguite in diverse province d’Italia, comportando l’impiego di personale anche delle Squadre Mobili di Parma, Ancona, Teramo, Arezzo, Siena, Latina e Catanzaro.