Morphe Arreda

Autismo, dalla Regione 688.000 euro per l’assistenza

14/01/2015 di

 La Regione Lazio ha recepito ufficialmente con delibera della Giunta le linee guida della Conferenza Stato-Regioni per la promozione dell’assistenza nel settore dell’autismo e dei cosiddetti Disturbi pervasivi dello sviluppo. L’obiettivo, spiega una nota, è quello di investire sul miglioramento dell’offerta socio-sanitaria per i bambini e i ragazzi affetti da autismo e per le loro famiglie attraverso la creazione di una rete assistenziale regionale integrata. Le azioni per la costruzione della rete di assistenza sono state finanziate con uno stanziamento di 688mila euro.

«Vogliamo stare accanto a chi soffre di queste patologie e soprattutto alle famiglie, che spesso vengono lasciate sole – afferma l’assessore alle Politiche sociali e allo sport Rita Visini – La rete regionale ci consentirà di investire soprattutto sulla diagnosi precoce, che è fondamentale per un trattamento efficace dei disturbi dello spettro autistico, e per fare questo coinvolgeremo i pediatri di libera scelta e promuoveremo l’utilizzo di sistemi di screening». Per supportare le azioni previste dalla delibera è stato costituito un Tavolo inter-assessorile che coinvolge Politiche sociali, Sanità e Formazione e scuola.

«Il coordinamento delle diverse competenze è – spiega – decisivo per assicurare alle persone con autismo una presa in carico integrata e continuativa: l’integrazione tra sociale e sanitario e la collaborazione del mondo della scuola sono l’unica strada per offrire alle famiglie il miglior servizio assistenziale possibile». Al Tavolo inter-assessorile spetterà offrire indicazioni operative e vincolanti a tutti gli operatori, alle strutture sanitarie e sociali impegnate per la diagnosi, la presa in carico e la cura dei soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico, in un’ottica di massimo coordinamento.