Distrutti cinque autovelox sulla Formia-Cassino

16/11/2013 di

Cinque colonnine dell’autovelox sono state divelte e danneggiate sulla superstrada Cassino-Formia al confine tra le province di Frosinone e Latina. I danneggiamenti sono avvenuti nel comune di Spigno Saturnia, in provincia di Latina, dove hanno fatto le spese due colonnine arancioni e tre, dello stesso tipo, a meno di cinque chilometri a Sant’Antonio Abate in provincia di Frosinone. Non è chiaro come gli autori dei danneggiamenti hanno fatto per scardinare il blindo in cemento che ancorava le colonnine, probabilmente legandole ad un mezzo e tirandole. Del caso se ne stanno occupando le forze dell’ordine.

  1. Hanno fatto bene….ladri schifosi!Tanto tutti a medicine ve li dovete spendere quei soldi…..forse è arrivato il momento che la gente ne ha piene le palle e fà i fatti……i prossimi saranno quelli in Via Epitaffio!

  2. Secondo me adesso l’epitaffio è molto più sicura. E quel poco tempo che si perde nel percorrerla, lo si riguadagna ai semafori meno congestionati.

  3. Io sono del parere se uno ha fretta parte prima , spero che vengano riparati subito e spero anche che in altre strade si adottino sistemi cosi.

  4. Altro che indagare. L’autovelox è un mezzo che serve SOLO per fare cassa e NON per prevenire incidenti, specie quando i limiti imposti sono ridicoli (50/60 all’ora). Chi ne toglie di mezzo qualcuno merita tutta la mia ammirazione.
    Invece sono contento per i tutor: da quando ci sono non vedo più pazzi che sfrecciano a 200 km/h in autostrada e 130 km/h è un limite ragionevole.
    Personalmente vorrei che venga incrementato il limite a 110 km/h sulla Pontina e ripristinato il limite di 90 km/h sull’Appia (messo recentemente a 60)

  5. avete fatto bene tanto chi lavora per campare viene penalizzato dalla legge,chi guida ubriaco o drogato non paga.gli autovelox=salvabilanci.

  6. X quanto riguarda i autovelox di via epitaffio dobbiamo sapere che molta macchine andavano oltre 120km..le multe sono una sanzione sbagliata che pagano solo gli onesti..questo xche’ si esagera sempre in tutto

  7. Be che dire, se invece di impiegare i ns soldi per acquistare autovelox venissero impiegati per adeguare le strade al flusso e alla tipologia di mezzi odierni ne gioveremo tutti. Vi rendete conto che la maggior parte delle strade della pianura pontina sono rimaste ai tempi di Mussolini!!!!! quando al massimo si incrociavano due ciucci. Adeguate le strade assassini!!!!!

  8. Sulla strada di via epitaffio, con gli autovelox, quanto sarebbe il limite di velocita??
    Vorrei sapere anche un’altra cosa, ho notato che sono autovelox particolari, se uno guida dalla parte sinistra della carreggiata, l’autovelox dalla parte destra fa lo stesso la multa ?
    Grazie

  9. Danneggiare uin bene pubblico è un danno che poi ripaghiamo noi cittadini, pertanto è da me considerato un atto deprecabile ed inconsciente, tuttavia danneggiare un oggetto illegale lo rende meno grave nel senso che gli apparati danneggiati erano tutti apparati non omologati ed il cui utilizzo lo si potrebbe raffigurare con il reato fdi truffa o tentata truffa, pertanto sarebbe stato meglio se i cittadini avessero sporto denuncia circostanziata alla Procura della Repubblica competente, anche perchè il fatto di utilizzare autovelox non omologati è in violazione del decreto legislativo 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni art 142 comma 6 e che per effetto dell’art 45 comma 9 stessa legge l’apparato se ne poteva chiedere il sequestro ai fini di confisca.