Morphe Arreda

ALLARME PIRATERIA SULLE STRADE, CASI AUMENTATI DEL 68%

03/04/2009 di

È allarme pirateria della strada. I casi di pirateria sono aumentati del 68% rispetto al 2007. Ad affermarlo è il Codici, il centro per i diritti del cittadino, che riporta i dati dell’osservatorio il Centauro-Aspas, l’associazione amici sostenitori della Polstrada, secondo cui il 10% dei casi nazionali si sono verificati tra Roma e il resto del Lazio.

L’ultimo caso di pirateria – scrive il Codici – risale a ieri sera nel quartiere romano Primavalle, dove una ragazza di 17 anni è stata travolta da un’auto pirata. «Non si può e non si deve far passare inosservati questi fatti, la legge deve punire i colpevoli di questi reati con una pena severa e certa. L’incoscienza non vale la vita dell’uomo», ha detto il segretario del Codici, Ivano Giacomelli. Il Codici, riporta poi in una nota alcuni dei 30 casi verificatisi lo scorso anno nel Lazio. «A Latina, il 4 gennaio scorso hanno tamponato un’auto facendola uscire di strada e poi sono scappati, senza prestare soccorso alle due persone che erano a bordo – scrive il Codici -. Nell’incidente, avvenuto vicino San Felice Circeo, nel Pontino, è morto un uomo di 40 anni, che era a bordo dell’auto tamponata, mentre sua moglie, di 37 anni, è rimasta ferita. I due pirati della strada, che erano alla guida di una Bmw, con ogni probabilità albanesi, sono stati successivamente rintracciati e fermati dalla polizia stradale e sono stai portati nelcommissariato di Terracina». «Sempre nel 2008, l’11 gennaio a Frosinone, una ragazza di 23 anni di Cicciano, in provincia di Napoli, è morta a seguito di un incidente stradale sull’A1 nel tratto vicino all’uscita Anagni-Fiuggi, in provincia di Frosinone. Il conducente dell’auto che ha urtato il mezzo su cui viaggiava la vittima è scappato ed è ricercato dalla polizia. Nell’impatto è rimasto ferito anche il fidanzato della vittima, di 26 anni. A Roma – ricorda il Codici nella nota – il 18 gennaio dello scorso anno, un 14enne è morto dopo essere stato investito da un’auto pirata mentre viaggiava con un coetaneo su uno scooter nella zona di Torre Gaia, a Roma». «A Roma, il 19 gennaio dello scorso anno – continua il Codici – due donne sono state sbalzate per alcuni metri finendo sul lunotto posteriore di una Toyota parcheggiata a pochi metri; una donna di 48 anni, con la testa ha sfondato il vetro ed è restata esanime sull’asfalto.

A Cisterna (LT), il 23 marzo dello scorso anno, un automobilista sotto l’effetto dell’alcol, ha provocato un incidente stradale e poi è scappato via senza soccorrere la donna rimasta ferita». E ancora: «a Roma, il 4 aprile dello scorso anno – ricorda il Codici – ancora un’auto pirata che investe e fugge. Alla guida un rom. La vittima, una donna di 35 anni, è rimasta solo ferita. A Latina, l’8 luglio, un cittadino indiano è stato travolto e abbandonato sulla Pontina all’altezza di Borgo Podgora. A Fiumicino (Rm), il 2 agosto scorso – continua il Codici nella nota – un motociclista è stato investito e sbalzato a terra dal conducente di una vettura che si è dato alla fuga. Sempre lo scorso agosto a Viterbo, un centauro ha investito un ciclista con il suo scooter e poi è fuggito».