Morphe Arreda

Una Borsa di Studio in memoria della giornalista Susetta Guerrini

09/06/2018 di

Verrà consegnata lunedì prossimo, 11 giugno alle 17.30 presso l’anfiteatro del Liceo Classico Dante Alighieri di Latina, la prima Borsa di Studio intitolata a Susetta Guerrini, giornalista venuta a mancare all’età di 39 anni il 2 agosto del 1991, e fortemente voluta dall’Associazione Minerva.

Donna di grande talento Susetta Guerrini, ancora oggi, viene ricordata per avere segnato la storia del giornalismo locale d’inchiesta impegnata nelle redazioni di alcune radio, prima tra tutte Radio Latina 1, e poi volto dei TG di Tele Monte Giove e Tele Lazio e giornalista di Latina Oggi. Susetta Guerrini fu tra le prime professioniste ad affrontare temi ancora oggi attualissimi come immigrazione e ambiente.

La Borsa di Studio verrà consegnata in occasione della festa di fine anno della scuola elementare di via Tasso che è stato il primo istituto coinvolto in questo progetto dall’associazione Minerva che ha, tra i suoi scopi, quello di sostenere le attività scolastiche.

Grazie alla collaborazione del Dirigente del 5° Circolo, Antonino Leotta, negli scorsi mesi, agli alunni delle classi quinte elementari è stato assegnato un tema dal titolo “La città dei miei sogni”. Gli elaborati sono stati, poi, sottoposti al giudizio di una commissione interna all’associazione Minerva (formata da giornalisti, esperti in comunicazione e docenti) che hanno decretato il vincitore della Borsa di Studio.

“Siamo onorati e orgogliosi – afferma il Presidente dell’Associazione Minerva, Annalisa Muzio – di aver dato il via a questo importante riconoscimento che, nei prossimi anni, vedrà coinvolte anche altre scuole di Latina. Abbiamo deciso di omaggiare con una borsa di studio la figura di una donna, di una giornalista della nostra città, che ancora oggi rappresenta un modello di deontologia professionale per tutti coloro che fanno propria la responsabilità di promuovere un’informazione consapevole. Ringrazio il Dirigente del 5° Circolo, il Prof. Leotta, per la sua disponibilità e per quella del corpo docente delle classi quinte della scuola di via Tasso che hanno deciso da subito di aderire a questa nostra iniziativa. Il titolo del tema “La mia città dei sogni” è stato un ottimo spunto per cercare di capire come i nostri figli vedono la città in cui vivono e come immaginano, invece, una città ideale ovviamente anche dando ampio spazio a tutta la loro fantasia. Questa è la prima edizione di un premio che, già dal prossimo anno scolastico, estenderemo anche ad altri circoli didattici perché tra i tanti scopi della nostra Associazione Culturale c’è quello di sostenere il diritto allo studio delle nostre giovani generazioni che rappresentano il futuro di questa città”.

Oltre alla Borsa di Studio verranno consegnate anche due medaglie, di egual valore, ad altri due alunni che avranno totalizzato il maggior punteggio nella correzione dei temi.