Morphe Arreda

Collegium Musicum e Giovani Filarmonici Pontini alla Festa Europea della Musica davanti al Colosseo

22/06/2017 di

Giovani musicisti pontini, allievi del Collegium Musicum e Giovani Filarmonici Pontini  si sono esibiti ieri a Roma, davanti al Colosseo, in occasione delle celebrazioni per il solstizio d’estate e la Festa Europea della Musica. Presenti tanti bambini e ragazzi del Sistema Orchestre e Cori Giovanili e Infantili in Italia Onlus, protagonisti del concerto organizzato in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali del Turismo.

La manifestazione è stata annunciata dal Presidente del Sistema italiano Roberto Grossi, in occasione della conferenza stampa alla presenza del Ministro Dario Franceschini, della Festa della Musica, che prevede in tutta Italia centinaia di iniziative durante la giornata del 21 giugno. L’iniziativa rientra nella Festa della Musica del Sistema in Italia che, come ogni anno prevede diverse iniziative, che vedono riuniti in esibizioni musicali più di 5000 bambini e ragazzi in tutto il territorio nazionale. Lo scopo è quello di diffondere e rafforzare il messaggio comune dell’importanza del libero accesso alla cultura, all’istruzione e all’integrazione sociale per tutti.

Il Collegium Musicum è attivo nella zona di Latina, grazie all’esperienza musicale portata avanti da Teodora Baldin. I Giovani Filarmonici Pontini nascono nel 2000 da un’idea della violinista Stefania Cimino con l’obiettivo di divulgare la conoscenza della musica soprattutto tra i giovani. Attualmente ne fanno parte circa 30 ragazzi che hanno in attivo numerosi progetti e collaborazioni con le più importanti realtà locali e hanno ottenendo ottimi riconoscimenti partecipando a numerosi Concorsi Nazionali ed Internazionali.

Progetto MAES – Miscellanea Arte e Scienza è attivo nel territorio romano dal 2001 per iniziativa di Giuseppe Antonio Russo, musicista e giornalista medico-scientifico, con iniziative finalizzate alla diffusione capillare sul territorio della pratica corale e strumentale nelle scuole di ogni ordine e grado. Fanno parte del progetto 5 diverse formazioni corali e orchestrali, che collaborano anche con ospedali, enti, onlus, municipi e scuole per manifestazioni di carattere solidaristico.

Presente anche il Nucleo Musica Bene Comune, nata dall’impegno di Manuela Litro con all’attivo già numerosi progetti e concerti anche al di fuori del territorio laziale.

Le esperienze musicali del Sistema condividono lo scopo di utilizzare l’insegnamento della musica come fattore di evoluzione sociale e di crescita individuale, senza distinzioni sociali, di razze o di diverse abilità. Su questi temi, il Sistema Orchestre e Cori Giovanili e Infantili in Italia Onlus da alcuni anni sta portando avanti un progetto rivoluzionario nel campo dell’educazione e formazione musicale per i bambini e i ragazzi sia in età prescolastica che in fascia scolastica.

Ispirato al modello venezuelano del Maestro José Antonio Abreu, il Sistema in Italia ha come obiettivo quello di emancipare bambini e ragazzi dal disagio, offrendo loro un’opportunità di riscatto sociale tramite l’accesso gratuito alla cultura e, in particolare, allo studio della musica. Sono già oltre 15.000 bambini e ragazzi che partecipano alla crescita di questo importante progetto sociale, riuniti in più di 70 Nuclei distribuiti in 17 Regioni italiane. In alcuni centri sono operativi progetti didattici rivolti ai bambini con diverse abilità, tra cui il Coro delle Mani Bianche, che “cantano” insieme agli altri giovani musicisti muovendo le mani guantate.

Inoltre, in occasione del XX Concerto di Natale in Senato, svoltosi lo scorso 18 dicembre in Eurovisione, in cui si sono esibiti i ragazzi del Sistema sotto la direzione di Gianna Fratta e con la partecipazione di Paolo Fresu e Paola Turci, il Presidente del Senato Pietro Grasso – nostro Membro Onorario – ha portato a battesimo nel suo discorso l’Orchestra Nazionale Giovanile del Sistema italiano, denominata “Giuseppe Sinopoli” in onore dell’eccelso Direttore d’Orchestra.

L’Orchestra Giovanile Sinopoli è espressione di questo progetto di formazione, i cui componenti sono circa 75 elementi tra ragazzi e ragazze dagli 11 ai 20 anni, provenienti dai “Nuclei” delle esperienze educative costituite nei territori, impegnata sui temi della legalità, dell’inclusione sociale e dell’uguaglianza.

La Festa della Musica del Sistema in Italia terminerà con un grande concerto finale il prossimo 25 giugno a Pistoia, Capitale italiana della Cultura 2017, i cui protagonisti saranno più di 100 giovani e giovanissimi che aderiscono al progetto speciale del Coro Mani Bianche di vari Nuclei, composto da bambini con diverse abilità, insieme ai ragazzi dell’Orchestra Nazionale “Giuseppe Sinopoli”.