Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Estate, negli stabilimenti i primi bilanci sono negativi

Manca oltre un mese alla chiusura della stagione estiva, ma negli stabilimenti balneari del litorale laziale i primi, parziali bilanci sono di segno negativo. Le presenze risultano in calo un po’ dappertutto, e anche i consumi riguardanti la ristorazione sono diminuiti sensibilmente.

E se nella più popolare Ostia gli operatori lamentano la mancanza di un turismo stagionale e la presenza soprattutto di vacanzieri ‘mordi e fuggì con tanto di colazione al seguito, nella più esclusiva Sabaudia la situazione sembra essere diametralmente opposta, con gli abbonamenti stagionali che tengono e gli ingressi giornalieri che calano.

A Sabaudia le prime stime, per gli stabilimenti balneari, sembrano tutt’altro che positive: stando al grido d’allarme degli operatori, infatti, si registrerebbero un netto calo delle presenze e consumi per la ristorazione in picchiata, con una stagione iniziata praticamente poche settimane fa a causa del maltempo.

«Qui gli abbonamenti stagionali tengono, ma c’è stata una forte diminuzione degli ingressi giornalieri», spiega all’Adnkronos il titolare dello stabilimento “Dove inizia il mare”, Mario Gangi.

Comments

comments

  • pasquino

    e cosa vi aspettavate praticando quei prezzi?

  • lauretano

    non mi sembra che i gestori possano piangere miseria: ieri riciclavano anche le sdraio anni 60 pur di accontentare la clientela……..
    piuttosto gli scontrini…. ahi…ahi…ahi…..

  • Em

    Ragazzi, guardiamo la realtà, case all’asta, posti di lavoro in rapida estinzione, imprese fallite, soldi che non girano, pensionati nell’indigenza; cosa pretendono i gestori di stabilimenti?

  • Principe Vlad

    ma avete visto la sabbia del lido di latina ? un misto di catrame,escrementi e scorie ! che altro si può pretendere ? che schifo !

  • èagghiaccianteee!!hoo pauuraaaa!!

    Ieri alle streghe a sabaudia,2 drink di cui uno analcolico e 2 piccoli pacchetti di patatine 15 euro.. con questi prezzi è normale.. cosa si pretende che per una giornata al mare una persona tra ombrellone,lettino,pranzo e un aperitivo spenda 100 euro? calate i prezzi e ne riparliamo..

  • Italo

    Calate i prezzi, tanto di scontrinare non se parla. ma si sa i commercianti si lamentano sempre!

  • george alexander

    la verità è che certi personaggi credono di “lavorare” per 3 mesi e starsene a fare un tubo per gli altri 9, alla faccia di chi paga le tasse tutto l’anno……..

  • osservatore

    E’ finita l’era delle rapine.Lavoro per 2 mesi( spiagge dello Stato ) poi me la godo.
    La Guardia di Finanza aumenti i controlli e ne vedremo delle belle.

  • isabella imperatore

    sabaudia e’ nata per acccogliere il turista romano,abituato a spendere, Voi abitanti di Latrina andate nella vostra marana di lungomare,insieme ai romeni che li e’ il vostro habitat naturale-A sabaudia vogliamo soltanto romani intendo?

  • gio84

    Ma davvero sperate che un turista sia ancora disposto a venire in vacanza a Sabaudia piuttosto che a Terracina,all’estero le località balneari offrono una qualità dei servizi che noi ce la sogniamo,a prezzi contenuti.
    C’è bisogno di una rifondazione totale nel settore.

  • Alfio Sdraio

    Ma che bella scoperta!
    E cosa ci si aspettava? Il pienone? Le risse e le lunghe file per farsi dissanguare?
    Ormai e’ diventato un lusso anche andare in spiaggia, una rapina continua.
    Parcheggio ….a pagamento!
    Stabilimento balneare …..prezzi da rapina senza chiarezza.
    Servizi pubblici in spiaggia ( bagni, docce,fontanelle) INESISTENTI …..al contrario di quello che succede sulle coste spagnole ad esempio (dove il turismo rimane ancora una delle prime voci di bilancio).

    Io ho risolto cosi’:
    Se decido di andare al mare,carico la bicicletta in automobile lasciandola in un posteggio non a pagamento (visto che ho gia’ pagato a caro prezzo e ingiustamente il carburante ,l’assicurazione ed il bollo),
    Dopodiche’,portandomi dietro acqua,pranzo e frutta (visto che i costi praticati da bar e affini sono esagerati) in un comodo cestino, mi reco in spiaggia ( in quella libera sempre piu’ rara) prediligendo quella vicino agli stabilimenti, visto che anche al mare prima o poi si sentono i normali stimoli fisiologici.
    Se proprio necessario,utilizzare i servizi igienici dello stabilimento. ordino un gelatino a prezzo fisso (quelo stampigliato sui lamierini ) oppure un caffettino, ma sempre CHIEDENDO prima di poter usufruire del bagno.
    Industrie che chiudono, cassaintegrazione, spese in aumento ,bollette aretrate …..cosa ci si dovrebbe aspettare?

  • POVERA ITALIA

    Ecco il risultato di una politica cialtrona dettata dalla sinistra con il loro caro RE GIORGIO che ha nominato MARIO MONTI curatore fallimentare della societa’ ITALIA cercando di fargli recuperare piu’ soldi possibili (chiaramente dalle saccocce della povera gente) per non far fallire banche e societa’ oscure.
    E’ in progetto un ‘impoverimento della maggioranza degli italiani .
    ITALIANI ad ottobre tutti in piazza riprendiamoci la sovranita’ .

  • gi76

    aggiungiamoci oltre ai prezzi (parcheggio-chiosco etc etc) le multe dei vigili urbani, io è da inizio estate che vado a Sabaudia, zona Caterattino ed ho sempre messo la macchina lungo la stradina prima di arrivare a mare nelle vicinamze di un bar, be domenica vedendo la stradina piena i vigili hanno ben pensato di fare multe a destra e a manca……..della serie piatto riccio mi ci ficco……..va be io avro imparato la lezioe ma questa è l’ennsima dimostrazione che la legge non è uguale per tutti o forse è diversa per qualcuno……

MandarinoAdv Post.