Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Volley, folle Ninfa Latina: vittoria al tiebreak con Padova. Si fa male Yosifov

V_12CAMP_NINFA-PAD_RID_001 (1)Prova d’orgoglio ma anche tanta sfortuna per il Ninfa Latina che porta Padova al tiebreak. Si fanno male Mattei e Yosifov, entrambi pare alla caviglia destra. Infortuni che andranno valutati nelle prossime ore per capire se i due potranno essere della gara in Coppa Italia martedì contro la Lube Civitanova. Con l’occasione il mago Placì ha tirato fuori dal cilindro un inedito Hirsch in posizione centrale, utilizzando Sket come opposto. Alla fine ne è uscita l’impresa. Inizia così il girone di ritorno della SuperLega UnipolSai, con un altro tiebreak per i pontini.

 

Dopo il break di Berger 1-3, Yosifov (muro e ace) e Hirsch portano Ninfa sul 9-6, ancora il bulgaro a muro per il 13-9, poi ci pensano Maruotti a Hirsch ad allungare 18-13, Berger accorcia 18-15, ma Rossi riporta il 20-16, c’è il tempo per un ace di Quiroga prima del termine del parziale 25-21. Secondo set altalenante con Maruotti che porta il 3-0, Averill (ace) il 4-5, Hirsch (muro) e Sket il 7-5, Diamantini (muro) e due ace di Berger il 9-10, ancora i muri di Averill e Hirsch, l’ace di Quiroga (14-15), poi l’allungo dei pontini con Hirsch (ace) 20-17 e Maruotti che firma il 24-19 e il set si chiude 25-20. Baldovin conferma Quiroga nel terzo set e l’argentino mette a segno l’ace del 5-8 e il contrattacco del 9-13, Maruotti e Yosifov (muro) accorciano 12-13, Giannotti per il 12-15 e Mattei (a muro) per il 15-16, errore dei veneti che riporta in parità sul 18-18 e Berger che chiude con un ace il set sul 23-25. Parte bene Padova nel quarto set con Diamantini (muro) e Berger (ace) 4-6, Maruotti rovescia 7-6, ma i veneti approfittano di qualche errore avversario per andare 8-13, Latina rientra in gara 17-19, ma è sono gli ace di Giannotti e Quiroga a decretare il 22-25. Tiebreak con Hirsch centrale e Sket opposto, muro di Maruotti e contrattacco di Sket, 2-0, contrattacco di Sket (4-1), errore di Giannotti, 6-2, primo tempo di Avrill (6-4), muro di Rossi, 8-4 e si cambia campo. Contrattacco di Sket (9-4), contrattacco di Berger (12-9), muro di Diamantini (13-11) e invasione aerea Padova che chiude sul 15-12.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.