Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Al Respighi arriva Resonance, uno spettacolo per fisarmonica, danza e voce

Resonace-RespighiProsegue, in un tripudio di arte e musica, il festival “Le Forme del Suono“. Per questo giovedì 28 maggio, grande attenzione alla mescolanza tra manifestazioni artistiche, con la prima esecuzione assoluta dello spettacolo “Resonance”, concerto e performance per fisarmonica, danza, movimento e voce. Ad esibirsi, Patrizia Angeloni (fisarmonica e voce) e Ingrid Schorscher (danza, movimento e voce). L’appuntamento è alle ore 21:00 all’Auditorium “Roffredo Caetani” del Conservatorio di Latina.

Lo spettacolo, costruito su musiche di  autori come Riccardo Bellotti, Stefano Bonilauri, John Cage, Norbert Froehlich, Hope Lee, Alberto Meoli, Paolo Rotili, Marcelo Toled e Roberto Ventimiglia, ha origine da uno studio sulle relazioni tra musica, movimento e giochi di risonanze, in cui tutto si mescola e si amplifica, dando vita ad illusioni ottiche ed uditive, per uno show tutto da gustare. Ad aumentare il pregio artistico della performance, saranno la bravura della danzatrice e performer tedesca, Ingrid Schorscher, e il talento della musicista Patrizia Angeloni.

Analizzando la costruzione del concerto, si può comprendere come la fisarmonica voglia suggerire una ricerca sperimentale sui parametri musicali alla base delle relazioni tra musica, danza, teatro, arte visiva e letteratura, mentre la coreografia si basi tendenzialmente sull’articolazione di tre dimensioni: il movimento Resonance-Respighi-artisteastratto, la gestualità quotidiana, l’espressione dell’interiorità emotiva. In assenza di un testo teatrale, inoltre, lo spettatore diviene co-protagonista, in quanto completamente libero di lasciarsi assorbire dalle emozioni e di individuare una propria interpretazione di senso alla performance.

Patrizia Angeloni: ha studiato fisarmonica con Salvatore di Gesualdo, conseguendo il Diploma di Fisarmonica e, successivamente, il Diploma Accademico di II livello. Svolge una apprezzata attività concertistica come solista e in formazioni cameristiche. Fin dagli esordi negli anni ’80, lavora alla ricerca intorno all’impiego della fisarmonica in ambito artistico, proponendo programmi da concerto orientati verso dimensioni non ancora esperite della musica da camera e, più recentemente, delle performance arts. Ha pubblicato saggi, trascrizioni e opere didattiche per Berben e PHYSA e per riviste specializzate in settori diversi. Ha tenuto corsi per la Hochschule für Musik di Trossingen e la Akademia Muzyczna di Danzica.

Ingrid Schorscher: ha studiato alla Hochschule fur Musik di Trossingen, diplomandosi in Performance Arts (Ritmica, Master in Performance Arts, con una specializzazione in Movimento, Dizione e Improvvisazione) e Fisarmonica. Attiva come fisarmonicista in formazioni cameristiche, da alcuni anni si orienta prevalentemente verso la danza e la performance. Insegna “Bühnenpräsenz e Performance” per gli studenti di Composizione e Music Design alla Hochschule für Musik Trossingen, oltre che “Musica e Movimento” alla Hochschule di Ludwigsburg/Reutlingen.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.