Morphe Natale

VIDEO Latina, Matteo Salvini infiamma la piazza e attacca Coletta

30/09/2018 di

Matteo Salvini è un fiume in piena davanti al folto pubblico del parco Falcone-Borsellino a Latina. Il vice premier attacca anche il sindaco Coletta proprio sul tema delle intitolazioni: “La politica non si fa cambiando i nomi”. Tanti i temi trattati, dai migranti alla sicurezza, fino all’economia e alla Finanziaria sulla quale Salvini lancia un messaggio a Mattarella_ «Lo “stia tranquillo” a Mattarella non ha niente a che fare con lo “stai sereno” di Renzi. Non potrei mai lavorare a una manovra economica che danneggia i miei figli, voglio che lavorino e crescano in questo Paese. Senza essere dei geni abbiamo usato un coraggio che altri non hanno usato».

Rispondendo ai giornalisti a Latina, Salvini ha aggiunto: «Senza far miracoli penso si sia partiti con il piede giusto, quindi sia l’Europa, sia Mattarella, sia i banchieri, sia i finanzieri possono stare tranquilli», ha aggiunto.

CONFINDUSTRIA. «L’appoggio di Confindustria? Vuol dire che c’è una manovra economica che finalmente non a parole ma coi fatti farà pagare meno tasse a chi fa impresa. Partite Iva, artigiani, commercianti, a chi investe, a chi cambia macchinari, quindi oltre ai diritti dei pensionati, dei precari, dei disabili e dei disoccupati c’é anche una forte iniezione di denaro e di tagli di burocrazia per chi fa impresa e per chi lavora in proprio». Così Matteo Salvini, rispondendo a una domanda, ha commentato l’appoggio del presidente degli imprenditori Vincenzo Boccia alla Lega.

LEGGE FORNERO. Con l’intervento sulla legge Fornero «libereremo centinaia di migliaia di posti di lavoro», ha aggiunto Salvini. «Non c’è scritto nella costituzione che non possiamo farlo», ha ribadito Salvini, «lo abbiamo promesso e lo stiamo facendo».