Ztl, alcuni commercianti restano contrari e raccolgono le firme

12/09/2014 di
isola-pedonale-latina-2

isola-pedonale-latina-7Alcuni commercianti del centro restano contrari alla Ztl e promuovono una raccolta di firme. «La riunione al circolo cittadino – scrivono i responsabili dell’associazione Centro Storico Latina – è servita a confermare che la stragrande maggioranza dei commercianti è contraria a questa iniziativa, non contrari in senso assoluto ad un’isola pedonale organizzata, ma decisamente contrari a quanto fino ad oggi messo in campo. A grande maggioranza si è deciso che si richiederà l’accesso a tutti gli atti relativi a questa vicenda per capire a fondo quale sia stato l’iter dell’istituzione della Ztl e quale il futuro programmato della stessa».

I commercianti hanno deciso di promuovere «una raccolta firme tra tutti i cittadini contrari a questo tipo di progetto, essendo certi che al contrario di quanto dichiarato dalle autorità cittadine e riportato dai mezzi di stampa, la maggioranza della città è decisamente contraria». «Ribadiamo -continuano – la nostra intenzione di dialogare fattivamente con il Comune di Latina ma su basi diverse da quelle fino ad oggi gettate, a tale proposito abbiamo richiesto un appuntamento con il sindaco per proporre dei cambiamenti  a quanto fino ad oggi organizzato. Non siamo in guerra con nessuno ma abbiamo il dovere di intraprendere azioni di difesa delle centinaia di attività economiche e dei migliaia di posti di lavoro messi a rischio da questa iniziativa».

Previsto un incontro con il sindaco Di Giorgi che però vuole andare avanti, probabilmente trasformando la Ztl in isola pedonale solo nel pomeriggio quando i cittadini affollano il centro come mai è avvenuto negli ultimi anni.

  1. La città è FAVOREVOLE alla Ztl, fatevene una ragione, SVEGLIATEVI e APRITE LA DOMENICA E CON ORARIO CONTINUATO DURANTE LA SETTIMANA!

  2. A certi bottegai andavano bene le auto in doppia fila e il caos che si creava nel traffico. Il sindaco difensa l’unica cosa buona della sua amministrazione

  3. Manca la cultura ai cittadini. I commercianti di Latina purtroppo sono abituati male, troppe macchine gli girano in testa!!!

  4. Il centro di Latina, per molti anni è stato oggetto o soggetto dei pareri dei commercianti , Oggi quei, pochissimi commercianti (non so se posso definirli tali ) debbono capire che la città è di tutti , loro si dovrebbero preoccupare di proporsi in maniera diversa , da come si sono “atteggiati” in passato , debbono fare più promozione , (sopratutto sui prezzi ) debbono “assumere” meno arie , debbono in altre parole , “APRIRE LE PORTE AI CLIENTI : E NON ASPETTARE CHE SIANO LORO A BUSSARE, chi vuol capire capisca

  5. Per costoro che raccolgono firme andava bene mettere la propria auto anche in doppia fila, pronti a spostarla al primo fischietto.
    Proprio avanti il bar della piazza si mettevano le auto fino a 4 , intasando la viabilità nemmeno fossimo sul raccordo di Roma all’ora di punta.
    Preferisco la chiusura anche di piazza S. Marco e fino alle 24.
    Frequento spesso la piazza e ho notato che il bar ha raddoppiato i tavoli all’esterno della pedana almeno di 15, motivo ? sempre pieno.

  6. I pastori di Cisterna, Giulianello, Cori e Valmontone, stanno già protestando in quanto non sono stati interpellati per la bretella .
    Domani il pecorino arriverà dalla ciociaria.

  7. Botegai di m….!!!! Speriamo che chiuderete tutt. Bigotti e senza futuro. Penso l’unica cittá al mondo senza ZTL……!!!!i

  8. … a chi sostiene che le ruote sono l’anima del commercio (???) vorrei far presente che si dovrebbe fare due conti su quante volte è riuscito a parcheggiare davanti al negozio di interesse (a meno che non sia quello col SUV regolarmente in tripla fila anche col parcheggio disponibile perchè così fa fico? Ovvero quante volte mediamente ha parcheggiato a qualche centinaia di metri di distanza? Detto questo, considerata l’estensione di questa metropoli(?!), analizziamo ora quanto cambia se, con la ZTL, si parcheggia la macchina 200/300 metri o poco più(tanto è dalla circonvallazione a Piazza del Popolo) distanti dal suddetto centro! La pochezza culturale di alcuni Italioti fa questo e altro…

  9. Sono contrario a questa raccolta firme. A me la ZTL e l’isola pedonale in centro pacciono. Ci sono alcune zone del centro che, specialmente il sabato, sono impraticabili per colpa del traffico e delle auto in doppia/tripla fila. Non sarebbe meglio lasciare le nostre auto lontane dal centro e andare a piedi in piazza? Due passi, no?

  10. i favorevoli devono essere dipendenti statali, tanto a sta gente comunque vada l’economia della città lo stipendio a fine mese lo prendono lo stesso, ma confermano d’essere poco lungimiranti perchè se non ci saranno imprese e liberi imprenditori a pagar le tasse lo stipendio mensile agli statali chi lo pagherà?

  11. Poi l’articolo parla ci centinaia di attività.. beh mi sembra un po esagerato.. Latina non è una metropoli.. nella zona chiusa ad occhio ci saranno in totale una 40ina di negozi? mah…

  12. 40…. e dici poco? Sono molte di più con più di 400 mila euro di tasse annue carissimo concittadino, se dovessero chiudere o licenziare dipendenti?

  13. … Ma perchè invece di lasciare quelle 4 piste ciclabili, non ci facciamo passare un’autostrada? E basta pure con i chioschi! Facciamoci parcheggi a palafitta con discesa diretta a mare (così non ci sporchiamo i piedini di sabbia!)! E Vogliamo parlare dei Parchi Nazionali? Togliamoli e facciamoci tutta zone edificabile tra la natura!!!
    Concordo, i latinensi sono da evitare…!
    Se i negozianti (solo quelli) di Latina chiuderanno a causa di una ZTL o licenzieranno i dipendenti, finalmente riconquisteremo le prime posizioni dele statistiche/sondaggi annuali del Sole 24 Ore, nella speciale classifica città BEOTE!

  14. @ Ugo, le attività illegali producono economia in nero, cioè denaro che viene reimmesso in bianco nel sistema economico e finanziario! Magari investendo in titoli quotati in borsa di aziende SPA e multinazionali.

    Ciò non corrisponde ai principi etici e morali sanciti nella Carta Costituzionale, ma se abbiamo al governo Nazionale ed Europeo dei delinquenti non possiamo nella loro onestà.

    p.s.1- le arterie stradali si chiamano così perchè scorre la linfa vitale per un sistema economico e finanziario sano, come per il corpo umano il sangue scorre nelle vene (strade urbane) ed arterie (strade extraurbane) alimentando la vita se trova limitazioni ed ostruzioni la vita (economia monetraia) muore per infarto, embolia, trombosi, ictus ecc…

    p.s.2- poi basta con sti SUV del c…. ma siete invidiosi di chi ne possiede uno? A me sinceramente non me ne pò fregà na cippa di lippa di chi ne ha uno due oppure tre, anche questi sboroni col macchinone muovono l’economia pagando tasse, consumi e manutenzione.

  15. …E per finire, uno stralcio dello studio di Legambienete e ACI (che trovate su internet dal titolo: “1980/2010 – 30 anni di isole pedonali – Analisi statistica e propostedi ACI e LEGAMBIENTE”) che tra l’altro così recita tra le conclusioni:
    – “Ampliare il numero e l’estensione delle isole pedonali e delle “zone 30”, nonché la diffusione di sistemi razionali di sosta a pagamento, con tariffe differenziate per zona e orario”.
    – Formare ed educare il cittadino ad un uso responsabile del mezzo privato in
    ambito urbano, riducendo gli spostamenti con l’automobile se non strettamente necessari (c.d. mobilità superflua), e promuovendo corsi di guida ecologica (c.d. ecodrive).
    E’ giusto e sacrosanto dire che la ZTL deve essere ben strutturata (per essere da ausilio al cittadino e al commerciante), ma deve esserci se vogliamo essere una città al passo coi tempi! Buon week end a tutti!

  16. E DI GRAZIA, L’IMPOSIZIONE DI DI GIORGI CHE AVREBBE DI RAZIONALE? come le cosiddette isole ecologiche allagate a fronte di spese faraoniche? si vorranno spendere milioni di euro per sampietrinizzare p.zza del popolo e mettere una videosorveglianza eternamente sfasciata?
    Non è in discussione la ztl, ma l’onesta intellettuale e politica di certi amministratori…
    TRANQUILLI le vostre biciclettine nn ve le tocca nessuno…. ;)

  17. Ma i commercianti di Latina hanno anche il coraggio di parlare. Avete anche il coraggio di mettere sul piatto il ricatto del licenziamento. Se solo i vostri dipendenti ( ma sarebbe meglio chiamarli sfruttati) potessero parlare, vi rendereste conto che con la miseria che gli date non sono loro a rimetterci. Siete voi che vi arricchite sempre di più. Ma fatela finita e chi vuole chiudere chiuda pure. Potrebbe essere la volta buona che a Latina arrivano i grandi marchi internazionali.

  18. … Ma chi se ne… delle biciclette! Non si può ridurre a un mero problema di due ruote una questione così! E i politici di Latina, che da anni si susseguono (spesso sempre gli stessi) sulle poltrone li conosciamo tutti, perchè non di rado sono stati compagni di scuola o cocazzeggiatori sotto i portici! E se a qualcuno non vanno bene, che ci si pensi quando siamo chiamati a sceglierli!Io la colpa non la do solo a loro ma anche a noi cittadini!! Non si può criticare e basta e poi ritrovarsi sempre gli stessi in comune! Non stanno bene? Alla prossima tornata elettorale ognuno ha la possibilità di farli rimanere a casa! MA lì chissà perchè i latinensi perdono sempre la memoria…!?

  19. Paradosso, non mi interessa la ztl, però mi servono i sigari dal bar Mimi, piove, io rinuncio ai sigari, il bar mimi rinuncia alla vendita, alla lunga le attività commerciali soffriranno, Il centro di Latina è stato progettato per larghi spazi e con strade larghe, per raduni fascisti provenineti da tutta la provincia. Quindi sarebbe bastato un pò di buonsenso e doppia circolazione hai veicoli da un lato e hai pedoni nell’alltra meta delle strade. Siccome non sono intelligente, mi si direbbe i parcheggi, le doppie file, le doppie file si elimerebbero comunque, e basterebbe parcheggiare bene a pagamento come era prima. La gente và in piazza perchè ci sono gli eventi, quando non ci saranno gli eventoi staranno a casa. Inoltre un cenro storico ha senso se ci sono botteghe storiche, locali di interesse storico, monumentoi e chiese di ineteresse storiche, cosa c’è a Latina di tutto questo. Nulla …. Solo cocaina e birra a volontà …..

  20. I sigari e le sigarette si acquistano anche a piedi e sotto i temporali, non se ne può fare a meno per i fumatori, vero?.
    Utopia pura che il bar Mimì chiuda per il mancato incasso dei tuoi sigari.
    E poi se smetti è meglio così il sig. cinico pagherà meno tasse, almeno su quelle sanitarie.