Alloggi Ater, 6,5 milioni per le nuove costruzioni

30/07/2014 di

«Con la Deliberazione n. 485 del 22/7/2014 la Giunta Regionale ha autorizzato l’Ater della Provincia di Latina all’utilizzo di 6.495.048,47 Euro rinvenienti dalle alienazione degli alloggi. Si tratta di un provvedimento che consentirà all’Ater di attuare una serie di interventi di nuove costruzioni e di manutenzione straordinaria». Lo afferma in una nota il Consigliere Regionale Enrico Forte.

«Nello specifico – si legge nel comunicato – realizzazione di alloggi nei piani piloties in fabbricati siti a Gaeta e Terracina; realizzazione di 15 alloggi nel Comune di Cori; realizzazione di 47 alloggi nel Comune di Aprilia; realizzazione di 24 alloggi nel Comune di Latina; realizzazione di 15 alloggi nel Comune di Itri; lavori di recupero di n. 4 edifici siti in Piazza Mentana a Latina; lavori di adeguamento fabbricati a norme di prevenzione incendi siti in comuni vari».

«La delibera della Giunta – afferma il Consigliere Regionale Enrico Forte – è esemplificativa della sensibilità e della concretezza della Regione nei confronti del nostro territorio, in particolare per quanto attiene alla questione abitativa che sta assumendo aspetti propri di una emergenza sociale. Non è un intervento risolutivo del problema nel suo complesso, ma un buon punto di partenza per aumentare l’offerta abitativa e migliorare le condizioni di vita di chi già abita negli alloggi popolari. Sarà nostro compito attivare tutti i canali possibili, sia pur in un quadro di oggettiva difficoltà per la scarsità di risorse economiche, per poter pianificare un piano di più ampia portata ed impatto. Ringrazio il Presidente Nicola Zingaretti e l’Assessore alle Infrastrutture, Politiche abitative ed Ambiente Fabio Refrigeri per l’impegno profuso. Conoscendo la capacità operativa dell’Ater della Provincia di Latina che rappresenta nel panorama regionale un esempio di efficienza ed efficacia amministrativa, sono certo che entro brevissimo tempo verrà data attuazione al programma autorizzato dalla Giunta».