Cisterna, Della Penna lavora alla giunta. Carturan di nuovo in campo

20/06/2014 di
eleonora della penna

eleonora della pennaA otto giorno dalla convocazione del primo consiglio comunale dell’era Della Penna, continuano strenuamente le trattative per la composizione della giunta comunale e i nomi sul tavolo sono tanti e i nodi da scogliere continuano ad essere ancora troppi.

Partendo dai dati quasi certi dell’assessorato all’ambiente, affidato molto probabilmente a Marco Mazzoli, e alla presidenza del consiglio comunale che vedeva in prima linea Danilo Martelli, ma è saltato fuori anche il nome di Pierluigi Ianiri, il più votato della lista Progetto Cisterna, gli altri incarichi sono ancora tutti da definire.

Un’ipotesi molto probabile è che assessorati chiave, come l’urbanistica e i lavori pubblici, potrebbero rimanere temporaneamente nelle mani del sindaco stesso, per poi assegnarli in un secondo momento. Mentre dal fronte dei borghi, alla lista civica di Doganella potrebbe essere assegnata la delega all’agricoltura che, molto probabilmente, verrebbe ricoperta da Massimo Nardini.

Novità dell’ultimo minuto: Mauro Carturan potrebbe non lasciare più la politica, e il suo incarico di consigliere comunale, come aveva scritto egli stesso all’indomani della sconfitta al ballottaggio, sedotto dai suoi fedelissimi che stanno facendo enormi pressioni, per convincerlo a rimanere in corsa, per cercare di ricompattare le fila del centrodestra cittadino diviso in tante fazioni e gruppi autonomi. L’ex sindaco, infatti, ha rinunciato per il momento al seggio di consigliere provinciale ma non a quello di presidente della Fondazione Tullio Levi Civita e quello di consigliere di amministrazione del Consorzio industriale.

  1. ma quanti posti occupa? vabbe che dimensioni richiedono piu di una sedia, ma qui si esagera..

  2. “il più eletto” non si può leggere.. sarà il più votato, al limite….