Alfano a Latina per lanciare il Nuovo Centro Destra

08/02/2014 di
alfano-latina

Sarà Angelino Alfano a dare il via all’organizzazione del Nuovo Centro Destra a Latina. Proprio alcune settimane dopo l’ingresso di Enrico Tiero e di altri esponenti politici del capoluogo e della provincia nel nuovo organismo politico del vice premier, Alfano arriva a Latina per dare il via all’organizzazione territoriale.

L’appuntamento è fissato per martedì 11 febbraio a partire dalle ore 16,00 presso il Supercinema di Latina, in corso della Repubblica, 191. Il Ministro dell’Interno non sarà il solo esponente del Governo Letta ad essere a Latina. Insieme a lui, infatti, arriverà anche il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, il senatore Andrea Augello e gli eurodeputati Roberta Angelilli, Alfredo Antoniozzi e Alfredo Pallone. Sarà presente inoltre anche il coordinatore regionale dell’NCD Fabrizio Cicchitto.

“La presenza di Alfano – spiega Enrico Tiero – insieme ad altri esponenti autorevoli della politica italiana, sottolinea come sia importante per NCD il territorio della Provincia di Latina. Proprio da qui vogliamo partire con l’organizzazione territoriale, per non farci trovare impreparati alle prossime elezioni già programmate per la fine di maggio. Il voto per le Europee e le amministrative in alcuni centri importanti della provincia, daranno modo a noi di confrontarci con il territorio e soprattutto di lavorare in sinergia con i cittadini per ascoltare le esigenze della base al fine di tramutarle in azioni politiche.

Noi vogliamo costruire un partito locale – ha detto ancora Tiero – che dovrà vedere alla guida persone capaci e soprattutto agire sulla base degli indirizzi nazionali, premiando il merito delle persone. Il Nuovo Centro Destra, mi preme inoltre sottolineare ha già costituito gruppi consiliari in quasi tutti i centri della provincia di Latina ed in particolare, per quanto riguarda le amministrazioni più importanti, i gruppi consiliari si sono costituiti al comune di Latina con il capogruppo Alessandro Catani, al comune di Aprilia con il capogruppo Roberto Boi e al Comune di Minturno, andando ad incrementare la costituzione avvenuta già da tempo al comune di Cisterna di Latina e voluta dal presidente del Consiglio Comunale Danilo Martelli. Da non dimenticare, infine – ha concluso Tiero – anche il lavoro svolto proprio all’indomani della costituzione dell’NCD da Stefano Zappalà”.

  1. Tiero ? Catani? Zappala? Ma basta basta non se ne puo’ piu.
    Anni e anni di pooitichese con i risultati sotto gli occhi di tutti ed hanno ancora la faccia tosta di presentarsi come ” il nuovo”.

  2. Corrono dove ormai la destra sta facendo scandali e vedendo che il nostro sindaco sta perdendo colpi vengono a dargli una mano come hanno fatto alle elezioni che è venuto il cavaliere berlusca..ma questa volta non ci caschiamo allo stesso errore di tre anni fa

  3. @carlo… Stavo x commentare allo stesso modo…. Angelì non venire che è meglio…

  4. Cinico sarai grillino Ma nn sai nulla,di questa città, sarai un candidato alle europee?

  5. vediamo se esiste qualcuno che può erudire i cittadini di Latina raccontando degli altri componenti….. così i cittadini elettori non avranno scuse da accampare quando li avranno votati e poi delusi direbbero: ma io NON sapevo chi fossero!

  6. ” il nuovo ” sarebbe la sinistra?
    LATINA sara’ sempre una citta’ di DESTRA!!! rassegnatevi EX COMUNISTI.

  7. tiero e catani è ora che tornino a fare i normali cittadini, hanno già dato -male- tutto quello che potevano dare e hanno preso -molto- in modo ingiustificato, cumulando tripli e quadrupli incarichi….
    senza arrecare beneficio alcuno alla comunità -pensiamo solo alla gestione dell’agricoltura, da film di Totò- ma solo a se stessi

  8. eppure ci sarebbe da scrivere parecchio sui trascorsi politici di quei tre, da Zappalà in poi fossile vivente della politica italiana ex PSI ecc….. però come vedo nessuno qui a Latina o dintorni ha il coraggio di descrivere non solo gossip ma realmente fatti eventualmente misfatti compiuti da questi Signori trasformisti della scena politica non solo locale e regionale.

    Ecco uno dei perchè l’Italia si trova allo sbando, nessuno VEDE SENTE e PARLA o SCRIVE per diffondere informazioni necessarie e determinanti per evitare che gli stessi uomini vengano votati e si riciclino in politica pedissequamente.

  9. chi mi sa dire se questo Alessandro è un omonimo?

    http://archiviostorico.corriere.it/1994/novembre/18/tangenti_condannati_Latina_assessori_democristiani_co_10_9411184524.shtml

    è lo stesso Alessandro che ha partecipato al consiglio comunale della città di Latina il 30/01/2014 Deliberazione n°3/2014 oggetto: approvazione del piano per la prevenzione della corruzione – per la trasparenza e l’integrità – triennio 2014-2016.

    spero che sia un omonimo, perchè credo che sia al quanto paradossale la sua posizione.

  10. niente nulla da fare, in questa città di 150.000 abitanti nessuno conosce quei tre “nuovi” personaggi del NCD…… nessuno VEDE SENTE PARLA e SCRIVE ….. ecco servito il declino di questa città mai nata culturalmente priva di coscienza civica e senso d’appartenenza, ehiiiii cittadini! poi dopo se le cose in questo agglomerato urbano chiamato Latina ex Littoria non funzionano e fanno schifo non vi lamentate, cuocete nel vostro brodo in altrettanto silenzio.