Morphe Arreda

Resta in carcere il padre stupratore

21/07/2013 di
de_robbio_costantino

Niente domiciliari per il padre che ha stuprato la figlia 15enne. La decisione è arrivata dal giudice per le indagini preliminari Costantino De Robbio. L’istanza era stata presentata dal suo avvocato Angelo Palmieri che ora si rivolgerà al Riesame.

Il legale ha sottolineato l’assenza del pericolo di fuga e di reiterazione del reato, visto l’allontanamento dal nucleo familiare e l’immediata confessione resa nel corso del primo interrogatorio. Martedì la discussione al Riesame.

Secondo la ricostruzione dell’accusa, fatta sulla base dei dettagliati racconti forniti dalla figlia, l’uomo l’avrebbe violentata per quasi un anno e mezzo. L’uomo stesso ha confessato le violenze.

  1. mi sarei meravigliato del contrario… sta gente non merita nemmeno di poter vedere la luce del sole… e adesso pure la richiesta al riesame… speriamo rimanga dietro le sbarre…

  2. Datelo in mano agli altri detenuti che lo sistemano x le feste… non merita neanche la vita questo pezzo di m…a!!!