Morphe Arreda

Pistola nel cruscotto, due arresti tra Anzio e Aprilia

06/07/2013 di
polizia-latina-76862323432

Gli ultimi eventi delittuosi avvenuti sul litorale romano, tra cui l’esplosione di alcuni colpi d’arma da fuoco con danneggiamenti e alcune rapine, hanno portato ad una intensificazione dei servizi già in atto e organizzare così una serrata indagine negli ambienti malavitosi della zona.

Durante le indagini, gli agenti del Commissariato, diretti da Fabrizio Mancini, sono venuti a conoscenza che un giovane, L.D. 22enne, oltre ad avere a disposizione una pistola, quasi certamente, poteva essere l’autore di alcune rapine avvenute nei giorni precedenti. Sono così iniziati alcuni servizi di appostamento e di pedinamento.

Ieri pomeriggio, i poliziotti hanno intercettato il sospettato mentre usciva da una abitazione di Lavinio alla guida di un’autovettura e con un passeggero a bordo. Sono stati seguiti a distanza sulla via Nettunense verso Aprilia e, ad un certo punto, a causa dell’intenso traffico e il rischio di perderli di vista, gli agenti hanno deciso di fermare l’auto per un controllo. Approfittando di un semaforo rosso i poliziotti si sono affiancati alla vettura e dopo aver mostrato i distintivi di riconoscimento hanno intimato ai due di fermarsi. Ordine a cui ha ottemperato solo il passeggero mentre l’autista si è dato alla fuga.

Dopo un rocambolesco inseguimento, prima con l’auto e poi a piedi durante il quale gli agenti hanno anche esploso alcuni colpi di pistola in aria, l’uomo è stato bloccato sui binari della vicina linea ferrovia, dopo che aveva scavalcato la recinzione perimetrale. Un approfondito controllo all’interno della vettura, ha permesso di rinvenire, all’interno di un borsello alloggiato nello sportello laterale dell’auto, una pistola Beretta calibro 7.65 con la matricola completamente abrasa e con un colpo in canna, completa di caricatore contenente 6 cartucce. Inoltre, all’interno della vettura sono stati trovati anche uno spadino, un taglierino, un paio di forbici ed una cartuccia a salve cal.8. Identificato anche il passeggero, C.A., 26enne, è stato trovato in possesso di 6 dosi di cocaina che aveva in tasca.

Le successive perquisizioni a casa dei due, hanno consentito di rinvenire nell’abitazione del C.A., una pistola tipo «Glock» senza marca e un contenitore in plastica contenente numerosi pallini in piombo nonchè un foglietto manoscritto con nomi e cifre riconducibili all’attività di spaccio di stupefacenti.

Nell’abitazione del L.D. invece è stato sequestrato un bilancino elettronico. I due, entrambi con precedenti di polizia, sono stati arrestati oltre che per la detenzione e porto illegale di arma e del munizionamento anche per la ricettazione e contraffazione della pistola nonchè per la detenzione ai fini di spaccio di stupefacente. L.D. anche per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.