Una strada per Peppino Impastato, al via la petizione

08/05/2013 di
peppino-impastato-strada-latina24ore-5769822

I Giovani Democratici della Provincia di Latina, in concomitanza con l’anniversario della morte di Peppino Impastato, vittima della mafia e simbolo di un’intera generazione, lanciano una campagna per l’intitolazione di una strada a suo nome in ogni città dove è presente un circolo dei GD.

“Abbiamo deciso di spendere tutte le nostre energie territoriali in questa campagna, che non si limita alla semplice commemorazione.” dichiara Giuseppe Stamegna, responsabile antimafia e legalità GD Provinciale, che prosegue: “La figura di Peppino Impastato è stata, ed è ancora oggi, il simbolo di una generazione che non si arrende alla malavita, che lotta per la salvaguardia del suo territorio.
In questi anni abbiamo assistito ad una crescita progressiva e inesorabile della criminalità organizzata nel nostro territorio, dal nord al sud della Provincia. Il caso Fondi è solo la punta dell’iceberg, basti guardare quanto accaduto mesi fa a Terracina, dove in pieno giorno c’è stata un’esecuzione camorrista, o a Borgo Sabotino, a Latina, dove il Villaggio della legalità di Libera è stato dato fuoco.
Noi GD della Provincia di Latina più volte abbiamo fatto appello alle istituzioni locali e provinciali per la costituzione di un tavolo permanente tra istituzioni e associazioni antimafia, dove si iniziasse ad affrontare con criterio il problema. Tutte le nostre richieste sono rimaste inascoltate. Probabilmente, per l’amministrazione provinciale, la cultura della legalità è mera retorica, mentre per noi è la base di una società sana e solidale. Per questo abbiamo deciso di ripartire dalle basi, da una certa simbologia, che ricordi a tutti che le mafie sono tra di noi, e che i martiri come Peppino Impastato non possono essere dimenticati.”.

  1. piuttosto dedichiamo una bella piazza a Ferdinando Ciarelli, vero signore di Littoria.E’ stato grazie a lui che ho potuto comprarmi la mia adorata porsche,ha contribuito a rendere gradvole la nostra meravigliosa Littoria.

  2. ma perche’ non intitolarla ai tanti rumeni detenuti ingiustamente nei carceri italiani?