CORRUZIONE E TRUFFA, OBBLIGO DI FIRMA PER MAURIZIO GALARDO

16/06/2010 di

Corruzione, falso e truffa aggravata ai danni del servizio sanitario nazionale. Queste le accuse per le quali all’ex vice sindaco del Comune di Latina, Maurizio Galardo è stato notificato il provvedimento dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria da parte dei carabinieri di Latina.

maurizio_galardoIl provvedimento emesso dal gip Lucia Aielli, vede l’ex sindaco anche nella veste di medico della Asl, coinvolto in una inchiesta coordinata dai pm della Procura di Latina, Falcione e De Pasquale, nell’emissione di una serie di ricette false. Importante anche l’aspetto che vedrebbe coinvolto lo stesso ex assessore all’università, in alcune procedure sospette per l’assegnazione di lavori di rifacimento di alcune aree dell’ateneo pontino dell’università di Roma oltre che per l’assegnazione di fondi ad alcune associazioni di studenti per l’organizzazione di manifestazioni estive. Associazioni riconducibili, politicamente, all’ex assessore.

  1. che per quanto riguarda le associazioni studente citate, a queste sono stai erogati per la famosa Estate al Campus 75.000

  2. pronto per i giardinetti, da solo, con le mani dietro la schiena, a rimuginare dei bei tempi andati………

  3. interdirlo a vita dalla gestione di “cose” pubbliche sarebbe troppo?
    Mi sembra che sono parecchi decenni che magna alle nostre spalle, potrebbe anche bastare no?

  4. e ancora una volta complimenti a voi cavalieri senza macchia e senza paura, complimenti perch

  5. che i voti siano buon esercizio di clientelismo ?
    Se commentiamo i risultati elettorali e le preferenze ce ne sarebbe da dire su certi signori che sedevano in Consiglio comunale: meglio non invocare certi paragoni,

  6. troppe cose bisognerebbe chiedere al sig. galardo, prima di tutto da dove sono venuti i suoi voti(forse dai favori fatti ) e poi, come mai e’ passato dall’udc al pdl (forse gli e’ convenuto per mantenersi a galla)ed ancora dei rapporti con i gestori del cimitero con i quali e’ stata siglata la privatizzazione dello stesso , poi anche di un acquisto da parte del comune di un immobile a lui legato che doveva essere adibito ad uso universitario ma mai utilizzato per questo fine….non e’ utile e corretto difendere l’indifendibile, oppure vogliamo dire che come presidente della fondazione teatro il sig galardo non conosceva la situazione debitoria dello stesso? ma per favore….

  7. Mi ricordo che all’epoca di D’Urso nella Usl c’era anche Galardo (parlo di fine anni 80) e nn era di certo questo.
    se poi fosse un incarico politico (certi maliziosi le chiamano poltrone) o lavoro da dipendente non lo so.
    Ma c’era.
    Per quanto riguarda i favori?
    I favori li lascio alle cortigiane,mai ricevuto nulla da nessuno e meno che mai dalla persona che tu difendi a spada tratta( e qui la cosa mi puzza un pochino), e neanche chiesto nulla ,io li evito a miglia di distanza .

  8. Effettivamente sarebbe giusto, mi pare, conoscere il nome degli altri 17 indagati.
    Perch

  9. sapevo che le mie parole sarebbero potute essere interpretate come una difesa verso qualcuno piuttosto che verso qualcosa. cercher