INCIDENTE A BORGO FAITI, UN MORTO

27/04/2010 di

Augusto BonoUn uomo di 46enne è morto in un incidente stradale avvenuto questa mattina poco dopo le 7,30 sulla Migliara 42 all’altezza di borgo Faiti. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri l’uomo, Augusto Bono, alla guida di un’auto si è scontrato frontalmente con un’altra. Inutili i soccorsi, il 46enne è deceduto sul colpo. L’uomo lavorava come bidello in una scuola della città.

 

 

 

  1. anche oggi pensavamo che tu fossi in ritardo e invece te ne sei andato per sempre. uno dei tanti, soliti, banali, incidenti d’auto non ti ha consentito di arrivare a scuola. scusa per tutte le volte che ti abbiamo preso in giro. ciao Augusto, ci mancherai.

  2. Appena ho letto la notizia nn volevo crederci, ma il nome ed il luogo mi hanno fatto capire la terribile coincidenza …destino crudele…mi mancherai tanto…Orso yoghi..una persona veramente simpatica e vera..

  3. Appena ho letto la notizia nn volevo crederci, ma il nome ed il luogo mi hanno fatto capire la terribile coincidenza …destino crudele…mi mancherai tanto…Orso yoghi..una persona veramente simpatica e vera..

  4. Ciao Caro Amico e’ stato un momento molto triste quando abbiamo appreso la notizia del tragico incidente,la tua passione piu’ grande che ti ha contraddistinto era la radio ” CB 27 Mhz Lupacchiotto ” e poi aver conquistato la patente di Radioamatore poi nel Cuore avevi l’Amore per la Protezione Civile noi ti ricordiamo cosi nel segno piu’ bello quando venivi in negozio a volte qualche scaramuccia qualche battuta chiaccherate e molta simpatia, rimarrai sempre nei nostri pensieri CIAO AMICO

  5. Non ho avuto il piacere di fare un QSO con te, ma da quello che ho letto dai siti degli altri colleghi OM immagino che tu sia stato una persona generosa e cordiale…
    73 de Francesco IZ0RUP

  6. Forse non avevamo capito quanto fossi GRANDE Auguusto
    Sicuramente mancherai a pi

  7. Addio Augusto..quante risate ci siamo fatti e ci hai fatto fare…uscivo dalla classe solo x sentire come stavi tramite il telefono della scuola…e alla prof ke si arrabbiava rispondevo : devo sentire Augusto come sta..sento ancora la tua voce ke mi kiama mentre facevo lo scemo con la sedia dei bidelli…grazie Grande Augusto!gli anni a scuola nn sarebbero stati gli stessi senza te…