MAKKERONI, PUGLIESE CONDANNATO PER LA MORTE DI BRUZZESE

03/07/2007 di
E’ stato condannato a sei anni e otto mesi Renato Pugliese, il giovane accusato di omicidio preterintenzionale, per aver provocato la morte del gestore del Makkeroni, Vincenzo Bruzzese.

 
La sentenza è stata emessa oggi pomeriggio dai giudici della Corte d’Assise di Latina. Accolta la richiesta di pena avanzata dal pm Raffaella Falcione. Il processo si è articolato sulla dimostrazione del nesso causale tra l’aggressione di Pugliese e la morte per infarto di Bruzzese. Il gestore del locale fu colpito da Pugliese e morì poco dopo a causa di un arresto cardiocircolatorio. L’accusa è riuscita a dimostrare che l’infarto è stato provocato dall’aggressione di Pugliese.