Di Giorgi in bilico, a un anno dal voto è già rischio crisi

21/06/2012 di
giovanni-di-giorgi-latina-768735753

In bilico la maggioranza di Giovanni Di Giorgi al Comune di Latina. Martedì numerose assenze al consiglio comunale tra i banchi della maggioranza, ieri voci e indiscrezioni su una crisi ormai sempre più ipotizzata.

«A margine del consiglio comunale – spiega il primo cittadino al Messaggero – ho avuto modo di confrontarmi, come faccio continuamente, con gli esponenti della mia maggioranza. Oltre alla discussione su vari temi amministrativi, ho rivolto ai consiglieri un richiamo di carattere generale, che non ha nulla a che vedere con aspetti politici: gli ho infatti ricordato la necessità della loro presenza in aula durante le sedute consiliari, come senso di responsabilità verso gli elettori e verso la città, specie in un momento così delicato sotto il profilo politico».

«Ho detto – prosegue Di Giorgi – che se qualche consigliere ritiene di non avere tempo e di non riuscire a conciliare i suoi impegni personali con quello assunto nei confronti della città, è bene che si dimetta per fare spazio a chi ha più tempo per esercitare in pieno il mandato che ci è stato conferito dai cittadini».

Tra le assenze dovute a “impegni personali” quelle del capogruppo, Alessandro Calvi, di Giorgio Ialongo, di Raimondo Tiero. In Consiglio il Pdl esprime 11 consiglieri, poi ci sono 4 assessori e il sindaco. Dentro tanto potere c’è uno scontro, questo è evidente. Il confronto è comunque atteso a breve: la riunione di maggioranza è fissata per lunedì, e potrebbe presenziare lo stesso coordinatore provinciale del Pdl, Claudio Fazzone. A un anno dal voto l’era Di Giorgi è già a rischio.

  1. Dopo i 14 milioni buttati su quel litorale inutile, invece di migliorare la città e investire su qualcosa che possa far risparmiare i cittadini piuttosto che invitarli a spendere soldi che hanno, è il minimo.

  2. Magari saltasse dal comune me che ha fatto fino adesso.
    Isola pedonale disastro.
    INiziative di carattere generale pessimo.
    Sistemazione generale città? Nulla.
    Via via via

  3. la PRIMADONNA SI STA preparando al salto di qualità (la candidatura in parlamento magari con cittanuove). E addirittura da la colpa agli altri, a DI GIORGI fai ride, tu e tutti quelli che t’hanno dato il voto.

  4. ke belli insieme uno con il cappello da bersagliere….l’altra la primadonna,”donna?” vestita de bianco….fate rideeeeee

  5. magari tornasse il Commissario Straordinario Nardone, in 10 mesi ha fatto quanto questi incapaci non hanno fatto negli ultimi 15 anni….

  6. Sono già rimasti in 4 gatti al consiglio? Poverini, è iniziato il caldo…l’estate…le vacanze…le ville al mare…eh già, loro si che fanno una vita dura…

  7. auguro a Latina un aumento della popolazione romena pari al 70% ed in piu’ la vorrei immaginare con tutto il centro tempestato di negozi Compro Oro, Sarebbe una bella rivincita di tutta la popolazione pontina AUGURI LATINA

  8. E magari il Commissario straordinario decide la potatura di alberi a ridosso dei semafor, dove la visibilità è pari a nulla.

  9. @ Piero, l’ordinaria manutenzione è una cosa difficilissima non lo sapevi? il Sindaco ha chiesto aiuto alla NASA, per avere tecnici altamenti qualificati per raggiungere le fronde degli alberi.

  10. Latina Oggi ha scritto che il PDL attacca Di Giorgi perché non vuole cedere sulla nomina di 4 nuovi dirigenti già noti. A Latina succede sempre così all’approvazione di bilancio, succedeva anche con Zaccheo.
    Questa volta la posta in palio sono le promozioni a dirigente di 4 funzionari; cosa volete, c’è la crisi, lo stipendio non basta e bisogna trovare a tutti i costi (che paghiamo noi) aumentare lo stipendio, ma solo a questi 4 privilegiati.
    Ma con tutti i problemi di questa città, questa può essere la priorità per i ns politici del PDL. VERGOGNA!!!

  11. “dieci” ma con tutto il da fare che ha Di Giorgi…………….. ieri ha inaugurato una gelateria a Latina scalo, lo stesso giornale che hai indicato tu nel tuo commento lo ha addirittura pubblicato spiegando che il primo cittadino non si e’ risparmiato, quando non inaugura gelaterie invita presentazioni di “libri” al teatro, AHO!!! ma se rendemo conto a chi stiamo in mano almeno?

  12. Pare che la colpa di tutto sia del FATO, Latinensi, basta strisciare per chiedere un certificato o un favore per una concessione che magari vi toccano di diritto, la colpa è anche di quei funzionari che connivono col potere politico( ne sono ben gratificati guardate che stipendi da 100mila euro in su, per un comune col bilancio che definire decotto è da ottimisti)”Latrinesi” BASTA ELEMOSINARE, un MINIMO DI ORGOGLIO, siete diventati ridicoli.

  13. Hello, the whole thing is going fine here and ofcourse every one is sharing information, that’s really excellent, keep up writing.