Fusti tossici a Montello, entro marzo al via gli scavi

23/02/2012 di
discarica_generica_7635swt

Al via entro marzo i lavori di scavo nell’invaso S0 della discarica di Borgo Montello. Ieri il Comune di Latina ha aggiudicato alla società Poseidon i lavori per verificare la natura delle anomalie magnetiche rilevate anni fa al di sotto della massa di rifiuti.

«Gli scavi rappresentano un momento importante per ridare credibilità alle istituzioni, a prescindere da cosa verrà alla luce», commenta l’assessore all’Ambiente e vice sindaco di Latina, Fabrizio Cirilli, ricordando che la vicenda «è cominciata negli anni ’90, con le dichiarazioni di un pentito e le denunce degli abitanti e delle associazioni della zona, sulla presunta presenza di fusti tossici».

Quattro anni fa, poi, fu riportato agli onori delle cronache lo studio dell’Enea sulla presenza di masse metalliche al di sotto dei rifiuti e la Regione successivamente decise di stanziare le somme per lo scavo di verifica. Finanziamenti che il Comune ha dovuto sollecitare negli ultimi mesi, interessando anche il Prefetto, per non correre il rischio di vanificare le procedure fino allora svolte.

«Entro 15 giorni – spiega Cirilli – avverrà l’aggiudicazione definitiva della gara, ed entro i successivi trenta sarà stipulato il contratto, ed inizieranno quindi i lavori. Per avvantaggiarci, abbiamo già comunicato ad Ecoambiente (che cofinanzia il progetto) di iniziare ad attivarsi per predisporre l’area del cantiere. Questi scavi rappresentano una nuova fase delle politiche di salvaguardia del territorio e della salute dei cittadini; un inizio che ci dovrà vedere presenti in futuro anche per l’opera di bonifica dell’intera area».

  1. Era ora che si facesse, e speriamo che si faccia col vero intento di ricerca della VERITA’ vera, e che se si evindenziassero responsabilita’ eventuali, che tutti i responsabili vengano puniti severamente, anche i favoreggiatori, i depistatori, i conniventi, i fiancheggiatori ecc. ecc., anche perche’ se non lo ricordate E’ STATO ASSASSINATO IL PARROCO DEL MONTELLO, per queste sciocchezzuole!

  2. CARA O CARO FRANCY09, NON RICORDAVO QUESTO EPISODIO, GRAZIE DELL’APPROFONDIMENTO. IMMAGINO CHE IL SACERDOTE ERA UN TUO CONOSCENTE, MA ANCHE SE NON LO FOSSE POSSO DIRTI CHE LA STORIA RACCONTATA DAL GIORNALISTA SA DI MOLTO MISTERIOSO…… AUGURIAMOCI COME CITTADINI CHE LA MAGISTRATURA APPROFONDISCA MEGLIO.

  3. Al momento cerchiamo di far conoscere questa storia almeno a tutti i cittadini di Latina

  4. Aspettate a cantare vittoria…la ditta aggiudicataria stà legata mani e piedi con la Municipalizzata dei Rifiuti e la relativa discarica…insomma controllore e controllato sono la stessa persona…ma vi rendete conto?