ACQUALATINA, RESPINTO RICORSO AL TAR. ZARATTI: “CITTADINI IN PRIMO PIANO”

19/01/2009 di

«Siamo alle solite. L’ennesimo ricorso della Provincia di Latina respinto dal Tar, non placa lo stucchevole atteggiamento del Presidente Cusani avverso a ogni pronunciamento dei giudici». Lo afferma l’assessore regionale all’Ambiente Filiberto Zaratti commentando la sentenza del Tribunale Amministrativo di Latina che respinge il ricorso della Provincia di Latina contro il disposto commissariamento delle Ato nella vicenda con i Consorzi di bonifica laziali. 


 «Il presidente Cusani non vuole prendere atto di una sentenza che ha il merito di mettere in primo piano la sicurezza dei cittadini rispetto alle farneticanti richieste di sospensione degli atti. I soldi previsti dalla convenzione servono ad assicurare la manutenzione necessaria ai canali di bonifica. Senza tale manutenzione, eventi meteorologici particolarmente intensi, potrebbero causare rovinose esondazioni».  «È chiaro – continua Zaratti – che Cusani ha più a cuore le faccende del gestore del servizio idrico che quelle dei cittadini della provincia. Sorprende ancor più la posizione del presidente dell’Ato4, considerato che le somme destinate ai consorzi di bonifica sono già state e continuano ad essere puntualmente incamerate dal gestore e non girate a questi ultimi, così come disposto dalla convenzione di gestione. E chiaro che ogni possibile aumento delle bollette da ricondurre a questa vicenda sarebbe cosa assolutamente ingiustificata».